Scandinavia 2019: riapre il quartiere di Europa Park

Forse ricorderai che nell’estate dello scorso anno un incendio ad Europa Park presso l’attrazione di Pirati in Batavia aveva completamente distrutto sia l’attrazione stessa che il quartiere adiacente dedicato alla Scandinavia.

Ebbene, a distanza di un solo anno la land scandinava ha di nuovo riaperto i battenti. Lo ha fatto il 23 luglio 2019, cioè ieri, e noi Allemandich non potevamo non trovarci ad Europa Park per quest’occasione.

Sai infatti quanto apprezziamo il Parco tedesco, ed eravamo curiosi di vedere cosa sarebbe venuto fuori da questo restyling tanto veloce quanto atteso.

Il nuovo quartiere

Quartiere Scandinavia

Ma com’è adesso la land dedicata alla Scandinavia?

Diciamo che è molto simile a com’era in precedenza, con lo stesso stile hygge degli edifici, il mitico ristorante dei Fiordi dove si mangia dell’ottimo salmone, il grande squalo bianco bello lucido appeso all’ingresso e la boutique monomarca Camp David.

Ma c’è molto di più.

Innanzitutto si è voluto conservare quanto salvato dall’incendio, come frammenti di statue in legno ed altri oggetti che sono stati reintegrati nello scenario.

Poi si è creata una nuova piccola galleria commerciale che collega il nuovo store dedicato a Rulantica e a Snorri al negozio dell’Adidas (promemoria per te: qui i prezzi degli articoli di marca sono davvero bassi rispetto all’Italia).

E’ spuntata la testa di un nuovo squalo, è stata aperta una gelateria ed ha visto la luce un ulteriore nuovo negozio dedicato alle mascotte del Parco e alla nuova attrazione di Pirati in Batavia, che sarà realizzata proprio di fianco alla Scandinavia e che aprirà i battenti nel 2020.

Il Junior Club

Junior Club

Forse però la novità più interessante è l’apertura di un nuovo spazio dedicato ai più piccoli, il Junior Club. Qui i bambini iscritti (gratuitamente) possono prendere parte a tantissime attività divertenti insieme a Ed, Edda e agli altri amici. Potranno dedicarsi a lavoretti manuali, partecipare a quiz e giochi interattivi, scoprire la geografia dei vari Paesi europei, allenare il loro vocabolario e la loro capacità logica. Un posto davvero simpatico ed educativo, sempre però super affollato: la nostra nipotina non è mai riuscita ad avvicinarsi!

Sulla porta di ingresso in legno abbiamo poi visto due figure intagliate, che a noi paiono tanto il Pifferaio Magico e la strega di Hansel e Gretel. Entrambi hanno a che fare con i bambini, ma di certo non per far loro del bene…! Insomma, figure un po’ sinistre forse per accogliere i più piccini, ma una volta varcata la soglia, al di là dei sospetti, il divertimento è davvero assicurato.

Ovviamente quello della lingua può essere un grande scoglio, ma si sa che i bimbi comunicano spesso in un modo tutto loro e universale…

Le dichiarazioni del Capo

Squalo al ristorante

Roland Mack, uno dei proprietari del Parco, ha mostrato tutta la sua soddisfazione per la riapertura del quartiere scandinavo durante la cerimonia di inaugurazione.

“La Scandinavia occupava ed occupa tutt’ora un posto di riguardo nel cuore di Europa Park, con molti ricordi unici ad essa legati. Era un nostro grande desiderio ricostruire questo luogo unico il prima possibile.  Per più di 350.000 ore, a volte più di 100 operai costruttori si sono dati da fare giorno e notte per rendere l’impossibile possibile. Nonostante molti altri progetti da realizzare, oggi, dopo soli 13 mesi di ricostruzione, essere in grado di celebrare questo evento memorabile significa molto per noi”.

Il futuro dell’area

Snorri

Tante sono ancora però le novità in programma in Scandinavia e nei suoi dintorni. Innanzitutto questo autunno sarà inaugurata una nuova attrazione per i più piccoli dedicata al simpatico polipetto Snorri, simbolo di Rulantica (il parco acquatico di Europa Park che, ti ricordiamo, aprirà al pubblico il 28 novembre).

E’ stato realizzato un nuovo tunnel in zona per l’attrazione del rafting con gommoni sui Fiordi, ma questo già qualche tempo fa.

E poi, come ti abbiamo già detto, riaprirà l’anno prossimo l’attrazione di Pirati in Batavia, in una nuova veste davvero splendida. Abbiamo potuto vedere il progetto e il modellino della nuova dark ride, nonché l’animatronico del protagonista di questa nuova versione della giostra dei Pirati e…possiamo garantirti che il realismo è davvero impressionante.

Quindi ovviamente non vediamo l’ora di poter toccare con mano, augurandoci che la nuova versione dell’attrazione abbia anche un accesso facilitato per i disabili (cosa che mancava nella vecchia).

Al momento il quartiere è tutto in subbuglio, con grandi gru al lavoro ad ogni ora.

A volte, la sfortuna…

Ristorante Fjord

Oggi abbiamo anche avuto una piccola sgradita sorpresa.

Verso le 14, subito dopo aver mangiato presso il Fjord Restaurant nuovo di zecca, è scattato l’allarme antincendio e siamo stati allontanati dall’area. Sono intervenuti subito i vigili del fuoco per capire cosa stesse succedendo, ma da quel che abbiamo potuto intuire si è trattato solo di un piccolo problema all’area del cantiere, forse un generatore che ha dato un po’ i numeri a causa del caldo atroce di questi giorni…Ma non ne siamo certi.

Ad ogni modo nessun danno, nessun problema, tutto risolto bene e in fretta. Ma dobbiamo ammettere di avere pensato che la Scandinavia ad Europa Park avesse un po’ troppi problemi col fuoco…

La Scandinavia di Europa Park: ci è piaciuta?

Chiara e lo squalo

La Scandinavia ci è piaciuta, eccome! Ma del resto la famiglia Mack non ci delude mai.

Un appunto però dobbiamo farlo: viste le temperature che ormai raggiungono le estati in Europa, forse sarebbe bene dotare attrazioni, negozi e ristoranti di aria condizionata. Mangiare al Fjord Restaurant è stata da un lato un’esperienza bellissima, ma dall’altra…davvero di difficile gestione per il caldo.

Forza famiglia Mack, rendete il vostro meraviglioso Parco ancora più godibile, e intanto…alla prossima!

Fabio e lo squalo

Sito web del Parco: https://www.europapark.de/it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985

Camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.