Rulantica: Guida al Nuovo Mondo Acquatico di Europa Park con Annessi e Connessi

C’era una volta, tanti anni fa, un Dio nordico chiamato Loki, talmente potente da creare col suo semplice volere l’isola di Rulantica

Era questo un luogo incantevole, ricco di piante rigogliose e corsi d’acqua dolce limpidi come cristallo. I suoi abitanti vivevano in una sorta di Paradiso terrestre, ma Loki non era solo un Dio potente…era anche ingannevole. Così pose al centro di Rulantica una tentazione fortissima per i suoi abitanti: una fonte dai prodigiosi poteri curativi e in grado di garantire persino la vita eterna.

Anche se avevano ricevuto l’esplicito ordine di non abusarne, gli isolani non resistettero a lungo all’attrattiva della vita eterna e si lasciarono corrompere. Scatenarono così l’ira di Odino, Signore di tutti gli Dei, che certo non amava l’idea di terrestri immortali.

Odino punì quindi gli abitanti dell’isola trasformandoli in sirene, amazzoni ed altre creature misteriose, e assegnò loro un’unica possibilità di riscatto: avrebbero dovuto celare la fonte per sempre. Se essa fosse caduta nelle avide mani di altri terrestri cupidi e malvagi, desiderosi di potersi paragonare agli Dei, gli abitanti stessi di Rulantica avrebbero pagato con la vita e l’isola sarebbe stata distrutta.

Tanti anni passarono, e di Rulantica non rimase che la leggenda…

Tre Krønor

Siamo nell’anno 1557.

La nave reale Tre Krønor, il cui simbolo sono tre corone, sta solcando i mari con una precisa missione: ritrovare Rulantica e la sua misteriosa fonte di lunga vita. Il capitano Tord Johansen incoraggia i marinai a lanciarsi alla ricerca dell’isola promettendo loro cifre da capogiro in caso di successo, e nonostante l’alone di mistero che aleggia sull’isola tutti sono più che desiderosi di lanciarsi all’avventura. Tra questi uomini entusiasti c’è anche Fin, un semplice mozzo di bordo che sogna di poter un giorno acquistare una nave tutta sua. Ma al povero Fin, ritenuto poco più che una nullità, viene proibito di partecipare alla missione.

Il giovane tuttavia non si dà per vinto, e una volta fuggito dalla nave approda proprio a Rulantica.

nave

Qui fa la conoscenza del simpatico polpo Snorri e soprattutto della bellissima Kailani, una sirena dalla voce melodiosa. Tra i due nasce l’amore, e quando Fin viene ferito lei lo cura attingendo l’acqua della magica fonte. Fin già immagina gloria e onori per aver trovato il grande tesoro dell’isola, ma Kailani lo prega di non rivelare alcunché, e gli racconta la storia di Rulantica e le conseguenze che avrebbero le sue azioni azzardate.

Peccato che anche l’avido capitano Johansen sia approdato sull’isola e abbia scoperto la fonte…

Riusciranno Kailani e il suo popolo a difendere la fonte, l’isola e la loro stessa vita? E Fin da che parte deciderà di stare?

Non ti resta che venire ad Europa Park e assistere al musical Rulantica per scoprirlo…

Il Musical

Ebbene sì, questa storia in realtà non è che un musical messo in scena adEuropa Park, presso il teatro che si trova nella land italiana.

Lo spettacolo è davvero ben fatto e molto ben musicato, e non rappresenta che il primo passo per conoscere il nuovo magico mondo acquatico creato dalla famiglia Mack.

Rulantica non va in scena nel periodo invernale, dal momento che il teatro ospita un altro evento grandioso a cui speriamo di poter presto prendere parte anche noi: il Dinner Show.

Ma sappi che se vuoi saperne di più su Rulantica possiamo ancora darti qualche indizio.

Rulantica_TheMusical

Rulantica Water World

Per farlo dobbiamo tornare ai giorni nostri dopo aver seguito le avventure di Fin e di Kailani. Il capitano di un peschereccio, ritirando le sue reti, le trova piene di ciarpame. Ma in mezzo a tutta la roba inutile trova anche qualcosa che lo fa rimanere a bocca aperta: il simbolo della nave Tre Krønor.

L’isola misteriosa quindi esiste davvero? C’è stata davvero una nave che anni fa è partita alla sua ricerca? Probabilmente sì…

E infatti Rulantica esiste eccome, e anche tu potrai nuotare fra le sue acque.

Per farlo non dovrai far altro che venire ad Europa Park, e dagli hotel del Resort del Parco prendere la navetta gratuita che ti porterà al nuovo water park.

Si tratta davvero di un parco acquatico stupendo, tutto tematizzato in stile nordico, pensato per essere goduto da tutta la famiglia e in tutte le stagioni.

Consta infatti di una parte all’aperto, certo più sfruttabile durante la bella stagione (ma i tedeschi sono coraggiosi e il bagno in esterna lo fanno anche a dicembre, possiamo testimoniarlo), e di una grande porzione al chiuso.

L’edificio è a forma di conchiglia, e all’interno troverai una temperatura piacevolmente calda e varie piscine la cui acqua raggiunge circa i 30°C. Per questa ragione il Rulantica Water World è aperto tutto l’anno, sia in estate che in inverno.

Ma analizziamo più da vicino il tutto.

fiume lento

Check in, armadietti e spogliatoi

Dobbiamo dire in tutta sincerità che non è semplicissimo capire dove andare una volta entrati all’interno del complesso.

La prima cosa da fare però è senz’altro fare il check in presso una delle varie casse del piano terra (disponibili anche postazioni di check in automatico). Dovrai acquistare il tuo biglietto di ingresso online e con un certo anticipo, perché sappi che l’ingresso al water park è a numero chiuso e possono accedervi solo 3500 persone al giorno. E non scordarti di prendere una mappa del Parco!

Intanto ti lasciamo qui il link della biglietteria online per avere informazioni sui prezzi di Rulantica e del parcheggio.

Una volta fatto il check in ti saranno rilasciati degli speciali braccialetti chiamati “Rula Band“, neri per gli adulti e azzurri per i bambini, che hanno una duplice funzione. Da un lato infatti ti serviranno per chiudere a chiave l’armadietto, dall’altro sono una sorta di “carta di credito virtuale” sulla quale verranno caricate tutte le spese da te fatte all’interno del Parco, dall’acquisto dei gadget a quello di cibo e bevande. Ogni braccialetto consente un massimo di 300€ di spesa, che dovrai poi saldare al momento del check out.

A questo punto dovrai superare i tornelli automatici e salire al piano superiore.

relax

Qui troverai le casse per fare il check out (anche automatiche) e le cassette di sicurezza piccole in cui chiudere grazie al tuo braccialetto una borsa e poco più. Proseguendo incapperai in una stanza ricca di specchi e phon, da cui potrai accedere alle varie cabine per cambiarti: una volta entrato in cabina ricordati di chiudere le due porte di accesso tirando l’apposita leva!

Superando l’area cabine arriverai alla zona con gli armadietti: ad ognuno è assegnato un numero, ma tu potrai usare quello che preferisci tra quelli ovviamente ancora disponibili. Anche questi armadietti non sono troppo ampi, ma contengono tranquillamente zaino, giacche, scarpe e vestiti…anche se magari un po’ a incastro.

Oltre questa zona comincia poi l’area del divertimento: pronto a varcare le porte?

Regole da seguire e una visione generale del Parco

Prima di accedere alle piscine dovrai necessariamente fare prima una doccia.

Trovi wc e docce (queste ultime sia comuni che in box privati) nell’anticamera di accesso alle piscine, e ricordati di portare con te bagnoschiuma e shampoo perché non ne troverai già nei bagni.

Non portare con te cibi e bevande dall’esterno: potrai consumare solo ciò che è venduto all’interno di Rulantica.

Indossa sempre il costume: il nudismo non  ammesso neanche per i bimbi più piccoli (per loro ricordati gli appositi pannoloni).

Gli animali non sono ammessi naturalmente, e assicurati di tenere sempre controllati i tuoi bambini: ci sono bagnini e operatori presso ogni piscina, ma sempre meglio tenere gli occhi bene aperti.

sdraio

Scattare foto e riprendere immagini è consentito, nel rispetto però della privacy degli altri utenti. Non è invece consentito scattare foto e riprendere immagini sott’acqua.

Potrai noleggiare al Parco asciugamani e accappatoi così come potrai utilizzare i tuoi personali. Ovviamente non potrai indossare scarpe all’interno dell’area delle piscine ma sono consentite le ciabatte, anche se per usufruire degli scivoli dovrai essere completamente scalzo.

Non potrai utilizzare materassini gonfiabili, ma i più piccoli potranno usare braccioli e potranno prendere in prestito giubbottini di salvataggio. Soli i bambini, mi raccomando!

A Rulantica troverai due punti ristoro: uno serve più che altro panini e gelati, l’altro pizza, pasta e insalate.

Ci sono anche due pool bar, ovvero bar nei quali potrai sorseggiare i tuoi drink stando comodamente a mollo in piscina: uno è all’interno del padiglione, uno è presso la piscina esterna.

A disposizione un’infinità di sdraio e di lettini e, previo noleggio a pagamento, anche capanne riservate, le Hyddas, in cui riposarti. Le Hyddas sono dedicate a Odino, Thor, Loki e Freya.

Gli ospiti diversamente abili

Le persone diversamente abili sono più che benvenute a Rulantica, e sicuramente si divertiranno tantissimo!

A loro disposizione cabine più ampie dove cambiarsi, bagni e docce riservati e, salvo disponibilità, sedie a rotelle appositamente create per entrare in acqua. Ti basterà contattare in anticipo il team di Rulantica per far presente le tue necessità!

Dopo queste informazioni di carattere generale possiamo quindi passare a raccontarti qualcosa di più sugli scivoli e sul land di Rulantica. Sei curioso?

Trølldal, l’area dedicata ai più piccini

Trølldal è il regno dei troll, coloratissimo e a misura di bambino. Qui i più piccoli potranno infatti divertirsi con quattro scivoli a loro dedicati e una bella piscina. Ovviamente il livello dell’acqua è particolarmente basso, ma consigliamo comunque ai genitori di vigilare sui loro figli.

trolldal

  • Schabernakker: due scivoli paralleli grazie ai quali i più piccoli potranno gareggiare fra loro. Età e altezza: 3 – 12 anni, 95 – 150 cm.
  • Tommelplums: scivolo che affronta un percorso leggermente curvilineo. Età e altezza: 3 – 12 anni, 95 – 150 cm.
  • Kullerbuller: scivolo aperto che corre attorno al tronco di uno degli alberi di Trølldal. Età e altezza: 3 – 12 anni, 95 – 150 cm.

Rangnakor e le sue palafitte

Qui, all’interno di un villaggio su palafitte, troverai l’area ristoro Snekkjas e quattro scivoli:

  • Hugin e Munin: scivoli dal percorso parallelo all’interno di tubi colorati, utilizzabili con gommone singolo o doppio e fantastici per sfidarsi a chi scende più velocemente. Il livello dell’acqua a fine corsa è molto basso. Età e altezza: min. 8 anni, min. 125 cm.
  • Dugdrob e Vildfal: scivoli dal percorso parallelo adatti ai più temerari. Sono infatti scivoli da utilizzare senza gommone e dotati di botola che si aprirà sotto i tuoi piedi per farti iniziare la discesa alla velocità della luce. Scenderai all’interno di tubi, in parte trasparenti e in parte colorati…ma non avrai tempo di guardarti intorno. Il livello dell’acqua a fine corsa è molto basso. Età e altezza: min. 12 anni.

botola

Snorri Saga, per conoscere le sirene

E’ il fiume lento dedicato al mondo di Snorri. Percorribile su gommoni singoli o doppi, sarai trasportato dolcemente dalla corrente e incontrerai sirene e tritoni. Molto rilassante e ben tematizzato, è davvero adatto a tutti. L’acqua del fiume raggiunge i 70 cm di profondità.

snorri saga

Skip Strand e le sue sfide

Qui troverai due relitti di navi. Dal primo, il Vagstycke, partono tre scivoli:

  • Oversnurra: scivolo all’interno di un tubo da percorrere senza gommone. Breve e con un solo giro. Età e altezza: min. 6 anni.
  • Overstor: scivolo ondulato da utilizzare anche contemporaneamente ad altre persone, senza l’utilizzo di gommone. Età e altezza: min. 6 anni.
  • Oversnabb: scivolo aperto e senza gommone destinato ai bambini…ma non solo. Età e altezza: min. 6 anni.

Tutti e tre gli scivoli si gettano in una piccola piscina con acqua alta 1,35 m.

scivoli

Dal galeone Nordstjernan avrai modo di prendere parte ad un simpatico percorso che ricorda molto le prove di Giochi Senza Frontiere, l’Hoppablad. Dovrai infatti attraversare la piscina, con acqua alta 1,35 m perché è la continuazione della piscina con gli scivoli, utilizzando una passerella fatta di pedane gonfiabili galleggianti. Volendo potrai aiutarti nell’impresa aggrappandoti alle reti appese sopra la tua testa.

Ti sembra semplice? Non lo è affatto!

I bambini, che sono leggeri come piume e agili come leprotti, di solito non hanno grandi problemi. Ma gli adulti…!

I più cadono in piscina in modo ridicolo, e stare lì a guardare chi tenta l’impresa è uno di quegli spettacoli da gustarsi mentre si sgranocchiano pop corn. Lo sappiamo, siamo degli Allemandich pessimi che godono delle sventure altrui…Ma siamo ben consapevoli del fatto che noi cadremmo rovinosamente in acqua alla prima pedana, magari facendoci pure male. Ecco perché codardamente non abbiamo neanche provato e ci siamo limitati ad osservare gli altri…

Lumafals e le sue onde

In quest’area troviamo il ristorante self-service Lumalunda, un maxischermo che proietta immagini di sirene che nuotano beate e soprattutto la piscina ad onde, la più ampia di tutta la Germania.

piscina onde

Il livello dell’acqua raggiunge gradualmente 1,80 m di profondità, quindi se come Chiara non sai nuotare…fermati prima!

La piscina è normalmente calma, ma ogni 20 minuti viene suonata una sirena e le onde cominciano. Non cattivissime, ma insomma…neanche troppo deboli. Soprattutto se deciderai di farti investire stando vicino ai bordi della vasca. Ecco, facendo così Chiara si è quasi vista strappare il costume di dosso.

Skog Lagune, relax assoluto

Piscina all’interno di Rulantica, con acqua bassa (circa 1,25 m), zona con cascatella ed altre aree idromassaggio. L’ambientazione è quella di una laguna, e qui potrai degustare uno dei cocktail serviti presso il pool bar Skogbar.

laguna pool bar

Vinterhal, il regno di ghiaccio

Secondo noi la zona più divertente di Rulantica, con ben 6 scivoli per tutti i gusti e a tema “grande gelo”.

vinterhal

  • Tva Fall: scivolo all’interno di un tunnel colorato, utilizzabile con gommoni singoli e doppi. Si scivola veloci, ma non sono previste acrobazie particolari. Ah, il gommone dovrai trasportartelo da solo in cima allo scivolo…e credici, sono un bel po’ di scale! Il livello dell’acqua a fine corsa è molto basso. Età e altezza: min. 6 anni, min. 110 cm.
  • Stormvind: Scivolo all’interno di un tunnel da affrontare a bordo di gommone singolo o doppio. Si prende una bella discesa ad un certo punto, e si finisce in una zona ” a centrifuga” da superare per poter continuare la propria corsa lungo il tunnel. Davvero molto divertente! Il livello dell’acqua a fine corsa è molto basso. Età e altezza: min. 10 anni, min. 110 cm.
  • Isbrekker I e II: scivoli paralleli a corpo libero, che alla fine fanno fare un salto di circa 1,5 m di altezza. Sconsigliati a chi non sa nuotare: l’acqua di arrivo è profonda 3,20 m. Età e altezza: min. 8 anni, min. 125 cm.
  • Vinter Rytt: scivolo a bordo di un gommone a 4 posti (portato su da un ascensore, per fortuna!) che ad un certo punto ti farà affrontare una curva parabolica quasi verticale. Molto divertente anche questo! Il livello dell’acqua a fine corsa è molto basso. Età e altezza: min. 10 anni, min. 125 cm.
  • Svalgur Rytt: scivolo per famiglia su gommone a 4 posti (anche questo portato a livello da un ascensore). Ti troverai all’interno di un tunnel colorato e ti sembrerà un po’ di trovarti a percorrere un fiume con rapide. Età e altezza: min. 10 anni, min. 110 cm.

A dominare su Vinterhal il gigantesco serpente Svalgur, congelato durante una lite in loco tra divinità.

salto serpente e parabola

Vildstrøm, il torrente impetuoso

E’ il fiume a corrente da godersi a corpo libero. Essendo in esterna noi non l’abbiamo testato (pioveva e faceva un gran freddo!), ma sappiamo che l’acqua è riscaldata e non dovrebbe essere troppo alta.

Ad un certo punto del suo percorso il torrente si divide in due rami: in uno troverai una corrente molto più tranquilla, mentre nell’altro…preparati ad essere trasportato qua e là!

Età e altezza: min. 8 anni, min. 125 cm

Frigg Tempel, il tempio degli dei

Altra area esterna, quella con la grande piscina omonima e con il secondo pool bar, il Tempel Krog. Anche questa per stavolta ci siamo limitati a guardarla da lontano, ma non appena torneremo a Rulantica durante giornate un po’ più estive… sarà nostra!

Check out

Una volta conclusa la tua giornata a Rulantica, che attualmente può prolungarsi dalle ore 10.00 fino alle ore 22.00, potrai farti una bella doccia, cambiarti e recarti al check out presso le apposite casse. Qui dovrai saldare le spese fatte durante la giornata, e dovrai restituire gli speciali braccialetti Rula Band al momento del tuo passaggio attraverso i tornelli automatici.

A questo punto potrai riprendere la navetta gratuita presso l’Hotel Krønasar e tornare agli hotel. Nota infatti che al momento non c’è nessun collegamento tra Rulantica e/o gli hotel del resort e il campeggio di Europa Park, quindi una volta raggiunti gli alberghi dovrai necessariamente raggiungere a piedi il Camp Resort. Impiegherai circa 20/30 minuti per tornare al tuo camper, a meno che ovviamente tu non abbia deciso di spostarlo per l’occasione presso i parcheggi di Rulantica…ma crediamo che la risoluzione di questo “disagio” sia solo questione di tempo. Rumors parlano infatti di un futuro servizio di monorotaia come collegamento tra le varie zona del Resort…

Il Krønasar

Il Krønasar è l’ultimo arrivato tra gli hotel di Europa Park, ed è per farla breve collegato al mondo di Rulantica.

Kronasar

E’ un 4 stelle superiore che ricorda per quanto riguarda gli esterni il porto di Amburgo e per gli interni un museo di storia naturale.

Nella hall è infatti possibile ammirare vari reperti tra cui libri, collezioni di insetti e documenti dell’ Adventure Club of Europe, il Club fittizio nato con la creazione dell’attrazione Voletarium.

E sicuramente non potrai non notare il gigantesco scheletro del serpente marino che viene giù dal soffitto: è finto ovviamente, ma accidenti quanto è realistico!

L’hotel offre 276 camere tematizzate in stile “hygge”, 28 suite, due ristoranti (Bubba Sven e Tre Krønen) e due bar (Café Konditori e Bar Erikssøn).

All’esterno una fontana a tema sirene e un piccolo faro.

Snorri Touren: la nuova dark ride di Europa Park

Grazie alla nuova attrazione di Europa Park che potrai trovare nel nuovo quartiere scandinavo potrai vedere più da vicino dove vive Snorri, la simpaticissima mascotte di questo grande e meraviglioso mondo acquatico.

Snorri è un piccolo polpo azzurro e pasticcione, che ti farà scoprire le meraviglie del mondo sottomarino e di quello sopra la superficie di Rulantica.

Incontrerai deliziose sirene, alcune ben più amichevoli di altre, e farai la conoscenza dei troll canterini che abitano l’isola. L’intero mondo è colorato e vivace, e sia i grandi che soprattutto i più piccoli ne rimarranno affascinati.

Tecnicamente si tratta di una dark ride con una piccola parte di realtà immersiva, ovvero di una tranquilla attrazione durante la quale ti troverai a bordo di carrellini mobili che ti faranno fare un giro tra i vari scenari.

I tempi di attesa sono molto variabili: essendo recentissimo, infatti, Snorri Touren richiama tantissimo pubblico.

Come durata dell’attrazione in sé calcola circa 5 minuti, e a corsa finita ti ritroverai all’interno del piccolo negozio di gadget dedicato al simpatico polipetto.

Logo_Snorri_Touren

Extra: libri e 3D

Ancora non ne hai avuto abbastanza del favoloso mondo di Rulantica? 

Allora sappi che presso Europa Park è in vendita il primo dei due volumi della saga dedicata all’isola e ai suoi misteri. 

Rulantica – Die verborgene Insel” è acquistabile anche online, ma attenzione: al momento è stato solo tradotto in tedesco…

Ancora in tedesco, ma stavolta anche in inglese e francese, è poi l’esperienza online 3d “Explore Rulantica“, che ti porterà a scoprire altri segreti e nuovi dettagli. L’esperienza è disponibile preferibilmente per i browser Chrome e Firefox se parliamo di desktop , mentre per i dispositivi mobili è richiesta una configurazione minima a partire da iOS12.0 e Android 8.

schermo

Rulantica: le nostre impressioni sul parco acquatico e su tutti gli annessi e i connessi

Non c’è che dire: la famiglia Mack anche stavolta ha fatto centro con la creazione di questo nuovo universo del divertimento. Il parco acquatico è davvero godibilissimo e adatto a tutta la famiglia, e sebbene in inverno si faccia fatica a sfruttare anche la zona esterna questa è probabilmente la stagione migliore per visitarlo. Fare il bagno e stare al calduccio mentre fuori piove o magari nevica persino, secondo noi è stupendo.

Complimenti anche per l tematizzazione del tutto, per l’inquadramento storico e per tutto ciò che sta dietro la realtà di fantasia di Rulantica: hanno davvero pensato a tutto!

La ciliegina sulla torta è poi data dalla nuova attrazione del Parco, Snorri Touren: divertente, carina, un complemento perfetto per il parco acquatico poiché aggiunge quel tassello in più che ci sta proprio bene.

Tutta l’esperienza, a partire dal musical, passando per Snorri e finendo con il parco acquatico segue un filo conduttore estremamente completo e piacevole…e non abbiamo ancora potuto leggere il libro, perché purtroppo è solo in tedesco!

Insomma, noi siamo stati piacevolmente colpiti dal grande lavoro dei Mack e delle persone che lavorano con loro, e non possiamo che consigliare a tutti la visita di questa nuova sezione del magico mondo di Europa Park. Noi di sicuro d’ora in poi aggiungeremo Rulantica alle tappe fisse da vivere quando veniamo ad Europa Park…e siamo certi che non è finita qui.

Ti lasciamo tutti i link utili come riferimento e…alla prossima!

 

Rulantica: https://www.europapark.de/it/rulantica/rulantica-il-nuovo-mondo-acquatico-indoor

Europa Park: https://www.europapark.de/it

 

 

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985

Camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.