fbpx

Phantasialand in camper

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Video_Widget”][/siteorigin_widget]
Per raggiungere e visitare Phantasialand in camper abbiamo dovuto trovare una soluzione dal momento che, come vi abbiamo già raccontato, il campeggio ad esso collegato non è più presente. Per quanto riguarda il pernottamento ci siamo quindi rivolti al camping tedesco Liblarer See.

A dire proprio tutta la verità, il Liblarer non era la nostra prima scelta, in quanto avevamo trovato un altro campeggio più vicino a Phantasialand…ma era tutto esaurito.

Location: 4/5

Il campeggio Liblarer See si trova a circa 15 minuti d’auto da Phantasialand e da Brühl, quindi non è proprio vicinissimo. Non è servito da navette o mezzi di altro genere, pertanto se la vostra meta è il parco di divertimenti in questione dovrete rassegnarvi a spostare dalla piazzola il vostro mezzo.

In compenso però il campeggio sorge sulle rive di un bellissimo lago balneabile, non troppo grande ma pulito e tranquillo. Questo luogo è preso di mira più da stanziali che da camperisti itineranti, e ve ne renderete conto facendo un giro per il Liblarer. Noterete come sono sistemate le roulotte che sono ferme qui perennemente: sembrano delle vere e proprie villette, con tanto di giardinetto recintato, cancello, fontanelle e quant’altro.

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”][/siteorigin_widget]

Servizi: 3/5

Il campeggio è tenuto molto bene, ordinato e pulito. Un ristorante/bar con terrazza sul lago sarà a vostra disposizione, così come un piccolo shop. Molto carina la spiaggetta privata con piccolo angolo giochi riservato ai bambini.

Non mancano numerosi locali dedicati sia ai bagni che al lavaggio di piatti e panni. Sappiate fin da subito però che per usare l’acqua calda, qualsiasi sia lo scopo per cui desiderate utilizzarla, dovrete pagare un costo extra. Questo è un punto a sfavore del Liblarer: passi pagare per fare una doccia, è una cosa piuttosto frequente all’estero, ma dover pagare anche l’acqua calda per lavare i piatti ci sembra un po’ eccessivo.

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”][/siteorigin_widget]
Tanti anche i wc chimici, ma decisamente peculiare il punto di scarico delle acque del vostro camper. Anziché disporre di un tombino o un grata come di consueto, il Liblarer vi consentirà lo scarico solo se trascinerete sotto al vostro mezzo un carrettino che sembra quello con cui giocano i bambini, a cui è collegato un tubo che finisce poi nel tombino. Bizzarro e a dire il vero piuttosto scomodo: per posizionarlo in maniera corretta ci siamo dovuti letteralmente sdraiare sotto il nostro camper a mo’ di meccanici, e abbiamo dovuto dosare il flusso del nostro tubo di scarico per evitare di allagare tutto. Non pensate di scansare l’uso del carrettino in quanto è impossibile scaricare altrimenti visti gli spazi ridotti.
[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”][/siteorigin_widget]

Accessibilità: 3/5

Non abbiamo avuto difficoltà a posizionare il nostro camper e gli spazi di manovra sono adeguati. Occhio però ad evitare le automobili degli stanziali parcheggiate lungo i vialetti!

Le piazzole, separate l’una dall’altra da siepi, non sono molto grandi. Diciamo che sono larghe a sufficienza per aprire la veranda, ma abbiamo soggiornato in camping con spazi decisamente più ampi. Molto spaziose invece le piazzole riservate alle roulotte stanziali, che sono in numero nettamente superiore rispetto a quelle per i turisti occasionali.

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”][/siteorigin_widget]

Costo: 3/5

Abbiamo speso a inizio giugno 20 € in due a notte, elettricità compresa. Un prezzo più che buono, ma ricordatevi che per l’acqua calda dovrete prevedere un costo extra. Noi ci siamo arrangiati senza, ma abbiamo letto che 5-6 minuti di doccia costano 1€.

Vi segnaliamo che potrete pagare solo in contanti, e tenete presente che il bancomat più vicino è a Brühl e che vi sarà richiesto di saldare tutto al momento della vostra partenza, non prima. Pensavamo che il pagamento tardivo si dovesse al fatto che il costo della corrente elettrica fosse a consumo, così come segnalato sul foglio che ci è stato consegnato al nostro ingresso, ma dubitiamo sia così e riteniamo che sia stato calcolato in modo forfettario.

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”][/siteorigin_widget]

Valutazione media : 3,25/5

Il Liblarer è senz’altro un posto molto pittoresco in cui rilassarsi ed è utile per visitare Phantasialand in camper. Ci è piaciuto, ma alcune cose non ci hanno soddisfatti.

Innanzitutto il dover usare contanti. Al nostro arrivo avevamo chiesto alla proprietaria se fosse possibile pagare con carte di credito, e giuriamo che ci era stato risposto di sì, ma al momento di congedarci ci è stata negata la possibilità. Non sapendo il costo totale in anticipo è dura essere certi di avere contante sufficiente!

Il dover pagare per usare l’acqua calda per i piatti ci ha ulteriormente infastiditi: di campeggi ne abbiamo girati tanti e davvero non ci era mai capitato.

Scomodo inoltre lo scarico per il camper, come vi abbiamo già detto dovrete stendervi sotto al vostro mezzo e la cosa non è simpatica.

Il Liblarer ricorda poi un po’ Fort Knox: al vostro arrivo vi verrà trattenuto il documento d’identità e in cambio vi sarà fornita una piccola chiave. Con essa dovrete chiudere/aprire ogni singola porta, dal cancello di accesso per i mezzi, alla porticina pedonale, ai pannelli elettrici. Ed è un’ansia costante dover andare in giro con una chiave piccolina col terrore di perderla, tanto più se pensate di trascorrere la giornata in un parco di divertimenti. Ovviamente al momento di partire dovrete restituire la chiave a riavrete il vostro documento.

Ma adesso che siete informati sui punti a sfavore siamo sicuri che riuscirete a gestire meglio di noi il soggiorno al camping Liblarer See, di cui vi lasciamo i contatti:

50374 Erftstadt

Tel: 0 22 35/38 99

Sito web ufficiale: http://www.camping-liblar.de/english.html

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.