fbpx

Il parco Leolandia: divertimento per i più piccini

Il parco Leolandia, ammettiamolo, è davvero su misura per i più piccini. Questo significa due cose: che se avete figli piccoli o nipotini li farete davvero felici portandoli qui, e che se siete adulti potrebbe non essere il parco per voi.

Ma andiamo con ordine.

La struttura del parco

Il parco Leolandia si trova vicino Bergamo, a poca distanza dall’uscita dell’autostrada per Carugate arrivando con la Torino – Milano.

Non è troppo vasto, diciamo che una giornata basta per girarlo bene, ma ovviamente ci sono periodi più affollati. E allora potrebbe essere complicato gestire le code se i vostri pargoli non sono abituati.

Una cosa colpisce subito di Leolandia, e cioè la massima attenzione riservata ai piccoli visitatori. Tutto è su misura per loro, dai bagni (ovviamente ci sono anche quelli per adulti!) alle attrazioni, e i cast members sono davvero carini e disponibili.
E noi lo sappiamo bene, perché siamo venuti in visita con la nostra adorabile nipotina di 3 anni, Alice.

Ci sono spazi verdi, ma soprattutto ci sono playground sparsi qua e là, con giochini che faranno molto divertire i più piccoli.

Abbiamo poi recinti per animali da cortile, un acquario e un rettilario.

E, ultima ma non meno importante, la Minitalia.

Superga alla Minitalia
Superga

Gli animali

Polli, pappagalli, papere, asini, mucche, capre…Tutti liberi o in ampi recinti, accarezzabili e desiderosi di ricevere un po’ di cibo (acquistabile in loco). Alice stranamente non li ha degnati tanto di attenzione…ma noi sì! Adoriamo gli animali, e poterli coccolare liberamente ci è piaciuto molto.
Alice ha preferito l’acquario ed il rettilario, perché adora i pesci e ha riconosciuto anche le specie protagoniste del film Disney “Alla ricerca di Nemo”…che ci ha fatto vedere talmente tante volte d imparare le battute a memoria. Diciamo che si gioca il titolo di film preferito insieme a Vaiana, al momento…

La Fattoria
La Fattoria

Le vasche dei pesci non sono enormi ma dignitose, ed in effetti non devono neppure ospitare pesci di grandi dimensioni. Scordatevi gli squali, ecco. C’è però un bel coccodrillo

Il rettilario ospita invece soprattutto serpenti e ragni, e specie questi ultimi non incontrano le simpatie né nostre né della nostra nipotina. Inquietante dettaglio tra l’altro: nella teca, di un ragno abbiamo trovato solo le zampe, una qua e una là…non vogliamo neanche immaginare cosa gli fosse successo!

Tutti gli animali comunque sono accuditi in modo impeccabile, le loro dimore sono pulite e non sembrano in sofferenza. Poi chissà, ma sono quasi tutti animali potenzialmente domestici. Coccodrillo a parte, non fatevi venire strane idee!

Papere in libertà
Papere in libertà

Le attrazioni

Come già ribadito sono realizzate per lo più pensando ai più piccoli. Ci sono caroselli, piccole ruote panoramiche, ranocchie saltellanti, mini torri a caduta, tronchi formato ridotto… Insomma, Alice si è davvero divertita nonostante qualche intoppo e un po’ di code.

Una delle attrazioni del parco Leolandia per la quale abbiamo dovuto aspettare parecchio prima di salirvi è il Trenino Thomas. Se avete pargoli non potete non conoscere la simpatica locomotiva…e se non ne avete ve la ricorderete di certo dal film Ant Man!
Qui i tempi di attesa si dilatano, più che altro perché c’è un unico trenino che viaggia all’interno del parco e prima di tornare alla stazione deve fare un percorso lungo e, soprattutto, molto lento. Lentissimo.
Ma la nostra nipotina ci teneva tanto…! Fortuna che il treno di per sé ospita davvero un gran numero di persone contemporaneamente.

Pirati
Zona Pirati

I più adulti potranno invece godersi, oltre ad alcune attrazioni tipiche dei luna park, anche i tronchi in versione “da grandi” e, imperdibili, le Rapide di Leonardo. Si tratta di una discesa elicoidale a bordo di gommoni galleggianti, davvero simpatica e divertente. E sparse qua e là alcune riproduzioni delle più celebri invenzioni di Leonardo da Vinci, che avevamo già visto a Clos Luce, presso Amboise, durante il nostro itinerario sulle orme di Francesco I.

Barca dei pirati
Nave dei Pirati

Ci sono poi delle vere e proprie aree tematiche destinate sempre ai più piccini che meritano un discorso a sé.

Peppa Pig Land

Il regno della famiglia di maialini che abita sul cucuzzolo di una collina ripidissima. Conoscete, vero?

Qui a Leolandia è stata fedelmente riprodotta la casa dove abitano Peppa, il fratellino George e i loro genitori, con tanto di ragno domestico. E per fortuna per arrivarci non dovrete scalare nessuna collina.

Gli interni sono curati nei minimi dettagli, e ci sono diversi oggetti e mobili con cui i bambini potranno interagire attivamente. Non mancano le “chicche’ più nascoste: provate a sbirciare dal buco della serratura della porta che troverete nel bagno…

Al termine del tour, che si snoda su pian terreno e primo piano, i bambini avranno la possibilità di farsi fotografare insieme alla loro beniamina Peppa. La foto potrete poi acquistarla presso il negozio situato all’esterno della casa ad un costo di circa 10€.

Casa di Peppa Pig
Casa di Peppa Pig

Oltre alla casa di Peppa Pig troverete anche il cantiere, di nuovo con elementi da spingere e azionare, e stavolta al termine del giro potrete fotografarvi con George.

Cantiere di Peppa Pig
Cantiere di Peppa Pig

La foresta di Masha e Orso

Poiché un’area tematica dedicata a Peppa Pig è stata realizzata anche a Gardaland, il parco Leolandia ha rilanciato costruendo una zona dedicata a Masha e Orso.
Ve lo avevamo anticipato qui poco prima che fosse inaugurata, ricordate?

Sicuramente conoscerete questi personaggi russi: la bimba con due denti in croce e fazzoletto in testa e l’orso un po’ burbero e pasticcione che le fa da genitore.

Qui l’attrazione principale è senza dubbio Vroom!, l’ottovolante con 350 metri di percorso e curve strette destinato ai piccoli.

Alice lo ha letteralmente adorato e ha voluto tornarci due volte (fosse stato per lei in realtà saremmo ancora lì…), e si è divertita un mondo a bordo dei carrelli a forma di aeroplanini colorati.

VROOM
Vroom

La coda è abbastanza piacevole perché per lo più protetta dal sole e con nebulizzatori sparsi lungo il percorso, e tutto intorno animaletti del bosco e piani di volo.

Se deciderete di acquistare la foto ricordo scattata a bordo di questa giostra, sempre al costo di circa 10€, essa vi sarà consegnata insieme ad un simpatico attestato che certifica il vostro primo volo.

Oltre a Vroom! la foresta di Masha e Orso si compone anche di playground, anche acquatici (non scordate il costume per il vostro bimbo!) e una zona ristorante.

Entrata di Masha e Orso
Entrata area Masha e Orso

La Minitalia

Una delle attrattive maggiori del parco Leolandia, stavolta adatta a persone di tutte le età, è la Minitalia. Potrete passeggiare tra riproduzioni in scala dei principali monumenti italiani (noi in realtà alcuni non li conoscevamo) e ascoltare racconti sulle Regioni. Bellissima e ben tenuta, ma non c’è un filo d’ombra ed è tutto all’aperto. Quindi attenzione se, come noi, avete l’insana idea di visitarla all’una di pomeriggio di una giornata torrida: abbiamo quasi avuto visioni mistiche per il gran caldo.

San Pietro alla Minitalia
Piazza San Pietro

Volendo potrete anche circumnavigare l’area a bordo di simpatiche barchette.

Gli spettacoli

Due parole sugli spettacoli che si tengono presso il parco Leolandia. Ovviamente la maggior attenzione è rivolta ai più piccoli, con intrattenimenti che vedono protagonisti personaggi del mondo di Geronimo Stilton, di Miraculous e dei PJ Masks (volgarmente conosciuti come i Super Pigiamini). A divertire gli ospiti anche Leo, il leoncino blu con la criniera rosso fuoco che è la mascotte del parco.

Leo
Leo

E poi ancora balletti, spettacoli con i pirati e i cowboys, il nuovo musical Favola, lo show laser Elektrika e le acrobazie del campione nazionale di Trial.

Mangiare, bere e fare shopping

Ci sono varie aree ristoro a Leolandia, e in media un menù vi costerà circa 12€. Ovviamente poi dipende da come deciderete di comporlo: noi per esempio abbiamo aggiunto due ottime fette di torta e abbiamo speso un po’ di più.

Potrete scegliere tra grigliate, insalate, pizze, piadine, panini…Di sicuro troverete qualcosa di vostro gusto! In più a disposizione tanti seggioloni per la pappa dei bimbi più piccoli.

E un’ attenzione particolare è rivolta a coloro che soffrono di intolleranze alimentari e celiachia.

Ristorante Leolandia
Ristorante principale

Per lo shopping, invece, dobbiamo dire che i prezzi sono abbastanza elevati: un peluche medio vi costerà circa 30€, tanto quanto un peluche Disney in pratica.

Molti i gadget dedicati ai personaggi del parco, quindi di sicuro i vostri bambini vorranno qualcosa: fate come noi e prestate attenzione alle promozioni! Noi abbiamo comprato ad Alice un peluche di Peppa Pig insieme ad un globo di neve per 12€ ad esempio, e aggiungendo pensierini extra abbiamo comunque pagato meno del costo di una maschera dei PJ Masks.

Negozio Leolandia
Leolandia

Dormire a Leolandia

Se arriverete in camper al parco Leolandia intenzionati a fermarvi per la notte, state tranquilli: c’è un’area dedicata con tanto di servizi igienici, corrente elettrica e camper service…Ma ve ne parleremo meglio in seguito.

Merlino a Leolandia
Merlino a Leolandia

Chi invece preferisce la combinazione hotel + parco potrà scegliere tra tante diverse opzioni.

Il parco Leolandia: le nostre conclusioni

Per noi, che siamo eterni bambini, il parco Leolandia è proprio bellino. C’è il giusto mix di natura e attrazioni, con una punta di cultura data dalla Minitalia.

Ovviamente però non è paragonabile a parchi come Disneyland Paris, Europa Park, Efteling o Phantasialand se siete adulti in cerca di emozioni forti. Per i più piccoli invece è l’ideale: parola di nipotina!

Abbiamo davvero apprezzato la delicatezza e la cortesia dei cast members, e anche la scelta culinaria non ci è sembrata affatto male. Cari i gadget, lo abbiamo già ribadito, ma abbiamo anche detto che le spese possono essere ammortizzate con un occhio attento a sconti e offerte.

Utile portare un costume da bagno per i vostri bambini, così da farli giocare liberamente presso i playground acquatici in estate.

I biglietti di ingresso a Leolandia possono essere acquistati sia online che presso le biglietterie del parco, e se sceglierete l’opzione online ricordatevi che prenotare un biglietto a data fissa vi farà risparmiare un bel po’.

Opzione ottima è poi la possibilità di ricevere un biglietto omaggio da utilizzare entro un mese in caso di pioggia eccessiva al parco.

Aperto anche ad Halloween (o meglio, HalLeoween), per la prima volta quest’anno il parco Leolandia aprirà a Natale! Siamo davvero curiosi di vedere come sarà addobbato per l’occasione: che dite, ci torniamo? Sempre con Alice ovviamente!

Preview Natale a Leolandia
Preview Natale a Leolandia

Leolandia
Via Vittorio Veneto 52,
24042 Capriate S. Gervasio (BG)
Tel: 02 9090169
Whatsapp: 342 3452798
Sito web ufficiale: https://www.leolandia.it/

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.