fbpx
Chiara Mandich

Il patrimonio Unesco si rimpingua ogni anno con nuovi siti.

Luoghi sparsi in tutto il mondo e con una rilevanza storica, naturale e/o culturale tale da farli considerare Patrimonio dell’Umanità.

Sono siti quindi da proteggere e tutelare per le future generazioni…e perché no? Anche da visitare.

Alcuni di questi potrai raggiungerli anche in camper, altri magari no…ma non c’è dubbio che che questi nuovi simboli Unesco siano strepitosi.

Braga, Portogallo

E’ proprio in Portogallo, una Nazione particolarmente amata dai camperisti, che troviamo la prima new entry.

In particolare alla lista dei beni patrimonio dell’Unesco è stato aggiunto il Santuario di Bom Jesus do Monte, in cima al Monte Espinho. Da qui potrai inoltre dominare dall’alto la città di Braga, nel nord del Paese.

Muri bianchi a calce e una Via Sacra che il pellegrino percorreva in ginocchio, formata da varie cappelle e due scalinate. Da un punto di vista spirituale il cammino rappresenta il percorso del fedele, che deve imparare a dominare i cinque sensi attraverso l’omonima Scalinata dei Cinque Sensi e a conoscere, attraverso la Scalinata delle Tre Virtù, la Fede, la Speranza e la Carità per guadagnare il Paradiso.

Bagan, Myanmar

Il Myanmar è una di quelle mete che si stanno prepotentemente inserendo tra le più ambite dai turisti, e possiamo ben capire il perché. I suoi templi sono mozzafiato, soprattutto quelli di Bagan, ex Pagan. Si trattadi un territorio sacro, con una grande rappresentanza di architettura e di arte Buddhista.

myanmar

New York, USA

Non è l’intera metropoli ad essere stata inserita tra i patrimoni dell’umanità, ma una delle sue opere architettoniche più celebri. Stiamo parlando del Solomon R. Guggenheim Museum ospitato nel palazzo di Frank Lloyd Wright.

Realizzato per ospitare le avanguardie artistiche, il museo si snoda lungo una galleria espositiva dalla forma di una spirale capovolta molto simile nella forma a quella di uno Ziggurat rovesciato, al punto che lo stesso Lloyd Wright la nominò ” Taruggiz“. Curioso, vero?

Vatnajökull, Islanda

La Terra dei Ghiacci aggiunge alla lista il bellissimo Parco Nazionale di Vatnajökull. Comprendente il Vatnajökull, la più grande calotta di ghiaccio del Paese e una delle maggiori in Europa, questa iconica regione vulcanica ricopre un’area di ben 1.400.000 ettari. E che foto meravigliose potrai scattare qui…!

islanda

Alberta, Canada

In particolare parliamo di un sito con un enorme valore archeologico e storico: il Parco Provinciale Writing-on-Stone. Come si può intuire dal nome, questo luogo è famoso per le numerose incisioni e i tanti dipinti lasciati sulle pareti di arenaria dalla tribù dei Piedi Neri: parliamo di più di 50 petroglifi e di migliaia di altri lavori!

Piana delle Giare, Laos

Presso questo altopiano troviamo più di 90 siti archeologici in cui sono disseminate numerose giare in arenaria, le cui dimensioni possono raggiungere anche i 3 metri.

Ma solo alcuni di questi siti sono stati aggiunti alla lista del patrimonio mondiale dell’Unesco…

Kladruby nad Labem, Repubblica Ceca

Concludiamo la lista con una scuderia Nazionale presso Kladruby nad Labem, in Repubblica Ceca. Perché è famosa? Perché qui vengono allevati dei cavalli di razza antichissima, con più di 400 anni alle spalle. Questi cavalli vennero selezionati specificatamente, caso unico al mondo, per trainare le carrozze di re e imperatori: se neri potevano essere usati anche da personalità religiose, ma quelli bianchi erano un’esclusiva dei reali. Non si finisce mai di scoprire cose nuove…

kladruber horse

Nuovi siti Unesco: conclusioni

Ammettiamo che di alcuni di questi siti Unesco non conoscevamo neanche l’esistenza, ma dobbiamo ammettere che li troviamo tutti intriganti. Quali siti Unesco abbiamo visitato noi Allemandich? Di getto risponderemmo Mont Saint Michel, ma di sicuro ce ne sono molti altri. E tu quali luoghi Patrimonio dell’ Umanità ha visto con i tuoi occhi? Aspettiamo un tuo commento, ma intanto…alla prossima!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.