Motorhome Hymer B MC - I 690: un Camper da Sogno Anche a Noleggio

Abbiamo recentemente avuto modo di testare per qualche giorno il motorhome Hymer B MC – I 690 grazie a Italia VR (di cui avevamo già recensito il Carado T448), e abbiamo quindi potuto farci in merito un’idea molto chiara.

Il video test dell’Hymer B MC-I 690 (durata 13:39)

Hymer è infatti un marchio di indubbio prestigio, dal costo notevole e celebre per la sua qualità…

Ma noi saremo rimasti soddisfatti o avremo trovato la sua fama immeritata?

Andiamo a scoprirlo insieme.

Le Caratteristiche Meccaniche

Hymer è un marchio tedesco, e sappiamo bene che spesso “tedesco” fa rima con “affidabilità”.

E in effetti questo è innegabile anche stavolta, a partire già dalle caratteristiche meccaniche del mezzo in questione.

mercedes
Questo motorhome Hymer vanta meccanica Mercedes.

Parliamo infatti di un motorhome montato su Mercedes-Benz 418 CD da 170 cv, con trazione anteriore e trasmissione manuale.

Il telaio è un passante AL-KO, cosa che aumenta considerevolmente lo spazio di stivaggio già notevole in questo mezzo lungo 7,39 m e largo 2,29 metri.

L’altezza è invece pari a 2,96 metri, e il suo peso in ordine di marcia inferiore (anche se non di molto) alle 3,5 tonnellate lo rende guidabile tranquillamente con patente B.

Il serbatoio delle acque chiare ha una capienza di 180 litri, mentre quello delle acque grigie di 150.

Hymer e Italia VR: accoppiata vincente.
Hymer e Italia VR: accoppiata vincente.

Entrambi sono isolati e riscaldati, con comando di scarico delle acque grigie nel garage a attivatore della pompa nel locale wc.

Il sistema di riscaldamento prevede una Truma Combi 6 kW, mentre i posti omologati sono 4.

Il vano bombole è dotato di scambiatore, crash sensor e funzione antigelo.

Di certo è un mezzo importante dal punto di vista della stazza, ma questo andrà a pregiudicare il comfort alla guida?

L’Esperienza di Guida

Come tutti i motorhome l’enorme parabrezza panoramico ti fa sentire padrone del mondo, sia quando vesti i panni del guidatore che quelli del passeggero.

L'unica porta per accedere direttamente alla cabina di guida.
L’unica porta per accedere direttamente alla cabina di guida.

L’unica porta per accedere direttamente alla cabina di guida si trova dal lato del volante, mentre il passeggero dovrà necessariamente prendere posto passando dalla porta a livello della cellula abitativa.

Ma poco male, questo è un “difetto” comune alla maggior parte dei motorhome in commercio.

I sedili, che possono ovviamente ruotare per costituire altri due posti attorno alla dinette, sono comodissimi ed entrambi dotati di due braccioli.

Lo spazio per disporre in modo ordinato le proprie cose per averle sempre a portata di mano durante il viaggio è immenso: basti pensare ai 4 vani sul cruscotto destinati ad ospitare bibite e bottigliette varie.

Il mezzo che ci ha messo a disposizione Italia VR è inoltre stato accessoriato con una radio DAB di dimensioni davvero importanti, comodissima soprattutto per gestire il navigatore ma anche in grado di riprodurre video.

La fiancata destra del motorhome Hymer B MC - I 690.
La fiancata destra del motorhome Hymer B MC – I 690.

Va da sé che è meglio non sfruttare questa funzionalità durante il viaggio, perché il guidatore potrebbe essere facilmente distratto!

Comoda per la guida e per il parcheggio l’ottima retrocamera posteriore, e un aiuto in più è dato dagli specchietti retrovisori in parte riscaldati elettricamente e quindi in grado di sbrinarsi molto rapidamente.

Ma questo motorhome Hymer ci ha stupito soprattutto per la sua silenziosità su strada e per la sua…intelligenza!

Un Camper Intelligente

La tecnologia qui è davvero all’avanguardia, a partire già dalla chiave di accensione del veicolo.

E’ elettronica (Keyless Start), e basterà premere un pulsante ed inserirla poi in un apposito vano per mettere in moto il camper.

A dire il vero ci abbiamo messo un po’ a capire bene dove e come bisognasse utilizzare la chiave, ma questo solo e soltanto perché siamo un po’ “tonti” noi.

Camper con vista sulle montagne innevate del Piemonte.
Camper con vista sulle montagne innevate del Piemonte.

Altra cosa che ci ha al momento colti di sorpresa, ma che poi abbiamo molto apprezzato, è l’inserimento automatico del freno a mano da parte del veicolo stesso quando il guidatore si toglie la cintura di sicurezza senza spegnere il motore.

E’ quello che capita tipicamente al casello autostradale: ti fermi, ti slacci la cintura di sicurezza e ti sporgi per prendere il biglietto.

Ecco, a meno che tu non riallacci la cintura (o che non elimini l’opzione dal quadro dei comandi) il tuo Hymer non vorrà saperne di ripartire.

La sicurezza prima di tutto, ed è più che giusto così.

La Pianta del Camper

Questo motorhome Hymer ha una ben nota pianta con letto nautico in coda al veicolo, bagno con doccia separata, dinette a L di tipo “face to face” e cucina ad angolo.

Il vano bombole e uno degli scomparti del doppio pavimento passante AL-KO.
Il vano bombole e uno degli scomparti del doppio pavimento passante AL-KO.

I mobili sono essenziali nelle linee, chiari, in tipico stile nordico.

Alcune persone si fanno ingannare dall’apparenza e scambiano la semplicità con una qualità scadente…ma non c’è nulla di più sbagliato.

La Zona Giorno

Partiamo dall’esplorazione della zona giorno, ovvero della dinette e della cucina.

Come ti dicevamo la dinette è a L e di tipo “face to face”, configurazione particolarmente gradita in questo periodo, e il tavolino è ovviamente traslabile, ruotabile e allungabile.

La zona giorno sviluppata intorno alla dinette a L.
La zona giorno sviluppata intorno alla dinette a L.

I sedili della cabina di guida, come già detto, ruotano per partecipare alla vita conviviale intorno al tavolo, e il divanetto singolo accanto alla porta ci è piaciuto particolarmente perché davvero comodo ad esempio per togliere e mettere le scarpe senza sporcare in giro.

E noi sappiamo quanto facilmente si sporchi il pavimento di un camper..!

Attaccata al divanetto a L troviamo poi la cucina angolare, senza sportelli ma con ampi cassettoni per stivare al meglio provviste, piatti e pentole.

La cucina con fornello a tre fuochi e lavello con tagliere.
La cucina con fornello a tre fuochi e lavello con tagliere.

Ma ovviamente non è tutto, perché non scordiamoci i pensili: capienti e già suddivisi, sono anche dotati di griglia di ventilazione per evitare umidità e condensa.

Torniamo quindi alla cucina.

I fuochi sono 3, disposti longitudinalmente, e il lavello è dotato di tagliere di copertura ed è sufficientemente ampio per lavare abbastanza comodamente la pentola della pasta.

Lo sappiamo, sembriamo pazzi…ma quello della pentola della pasta è un test davvero importante quando si tratta di vivibilità di un camper!

Il frigo è di tipo “smart tower”, quindi alto e stretto, con capacità di 142 litri e comparto freezer all’interno.

Un piccolo difetto è che non è sempre comodo sistemare verticalmente le bevande negli appositi scomparti, ma è sicuramente qualcosa con cui si può facilmente convivere.

Tantissimi ganci appendiabiti in tutto il camper e tante, tante prese.
Tantissimi ganci appendiabiti in tutto il camper e tante, tante prese.

L’ambiente è molto luminoso: troviamo infatti due finestre e un oblò panoramico da 80 cm x 50 cm.

Gli oscuranti sono a rullo e con zanzariera, mentre quelli del parabrezza sono interni, plissettati e magnetici.

Il Bagno

Il bagno si compone di due ambienti separati, ognuno dotato di porta e quindi indipendente.

La zona wc, piccolina ma ben disposta.
La zona wc, piccolina ma ben disposta.

Il primo è dato dal locale wc che ospita anche il lavandino (e la pompa dell’acqua!).

Certo lo spazio interno non è molto se ci chiudiamo dentro, ma aumenta ovviamente tantissimo se usiamo la porta del bagno non tanto per isolare la zona wc quanto per separare la zona giorno dalla zona notte.

Anche il lavandino non è immenso, ma questa è un’altra di quelle cose comuni alla maggior parte dei camper.

La doccia, comoda e con porte vetrate.
La doccia, comoda e con porte vetrate.

Una cosa comoda è la ventola del wc, che si attiva ogni volta che si tira l’acqua permettendo così di non far ristagnare odori non propriamente piacevoli.

In faccia al bagno troviamo la doccia, ampia e con porte vetrate.

Sia qui che nel vano wc troviamo un oblò che misura 40 cm x 40 cm.

La Zona Notte

In coda al veicolo abbiamo la camera da letto con il suo immenso matrimoniale nautico da 200 cm x 110 cm.

Una zona notte davvero comoda!
Una zona notte davvero comoda!

Al di sopra i consueti pensili, mentre al di sotto un piccolo vano armadio con ripiano.

Ovviamente non possono mancare i due armadi laterali, molto profondi e forse più adatti ad essere utilizzati per gli abiti da tenere appesi.

Anche qui la luce non manca: troviamo un oblò a soffitto e due grandi finestre laterali.

Una delle grande finestre laterali che rendono luminosa e ariosa la stanza.
Una delle grande finestre laterali che rendono luminosa e ariosa la stanza.

L’interno degli armadi è illuminato, ci sono due piccole abat jour anche con luce a LED blu di cortesia e, comodissimi, due vani comodino/ libreria.

Certo non è comodissimo salire sul letto se si è un po’ rotondetti come noi, perché lo spazio ai lati non è tanto…

Ma quando sarai disteso, che meraviglia!

Luce blu di cortesia: davvero molto d'atmosfera.
Luce blu di cortesia: davvero molto d’atmosfera.

Una cosa stupenda?

La musica arriva fin qui dalla DAB in cabina di guida grazie alle casse presenti anche nella zona notte.

Il grande matrimoniale basculante.
Il grande matrimoniale basculante.

Un ulteriore letto matrimoniale, stavolta basculante e abbassabile manualmente, scende sulla dinette lasciandola comunque utilizzabile.

Non ci sono oblò al di sopra, ma non mancano le luci (che per lo più in tutto il camper sono touch).

Il Doppio Pavimento

Il vantaggio di avere un doppio pavimento passante è di poter disporre anche di un buon numero di botole utili allo stivaggio.

Su questo motorhome Hymer ne abbiamo contate tantissime, circa una quindicina.

Alcune erano libere e quindi utilizzabili per archiviare oggetti anche ingombranti vista la loro profondità, altre ospitavano le utenze tecniche del camper.

Una delle botole vista dall'esterno: capiente e molto profonda.
Una delle botole vista dall’esterno: capiente e molto profonda.

Una cosa estremamente comoda sia per te quando ti trovi a dover intervenire per risolvere qualche piccolo inconveniente, sia per i meccanici che non devono faticare troppo per lavorare bene.

Le Prese

Questo mezzo in particolare affidatoci da Italia VR aveva montato come extra il “pacchetto prese”.

Ecco quindi che ne abbiamo contate ben 8 da 230V, più altre da 12V e altre USB.

Il Garage

Il garage è bello ampio, illuminato, riscaldato e dotato di prese elettriche.

E’ accessibile da due portelloni laterali di uguali dimensioni ed è in grado di trasportare un carico fino a 350 kg (occhio al corretto carico dei pesi sugli assi!).

Il rubinetto di scarico delle acque grigie nel garage.
Il rubinetto di scarico delle acque grigie nel garage.

Come già detto, all’interno del garage si trova il rubinetto di scarico delle acque grigie.

Questo mezzo in particolare è stato poi dotato di un portabici all’interno del garage.

Il Noleggio

Questo Motorhome Hymer B MC – I 690 può essere acquistato da Italia VR naturalmente, ma può anche essere noleggiato.

La plancia comandi, con indicatori di corrente, livello delle acque e controlli della Truma.
La plancia comandi, con indicatori di corrente, livello delle acque e controlli della Truma.

Si tratta ovviamente di un noleggio di fascia alta, perché di fascia alta è il mezzo in questione: conta che nuovo costerebbe più di 100.000€!

Crediamo però che ogni tanto sia bello concedersi una coccola speciale, e di certo utilizzare un mezzo simile in vacanza non ti farà di certo rimpiangere un hotel di lusso.

I costi?

Certo non sono bassissimi, ma secondo noi sono comunque giusti: 250€ al giorno in altissima stagione, un po’ meno la maggior parte dell’anno.

Motorhome Hymer B MC – I 690: le Nostre Conclusioni

Quanto ci siamo trovati bene con questo motorhome Hymer..!

Vuoi perché era il primo motorhome che avevamo il piacere di provare, vuoi perché desideravamo da sempre provare il letto nautico…

Ma l’esperienza ci è piaciuta davvero tantissimo.

Il motorhome si è rivelato confortevole e silenzioso alla guida, facile da manovrare (parola di Fabio!), e la vita al suo interno è stata molto piacevole.

Un mezzo molto ben coibentato e caldo anche in mezzo alla neve.
Un mezzo molto ben coibentato e caldo anche in mezzo alla neve.

Ne abbiamo constatato l’ottima coibentazione portandolo in montagna in mezzo alla neve e non abbiamo patito il freddo neanche un po’, anzi, quasi non abbiamo dovuto accendere il riscaldamento.

Certo abbiamo dovuto prendere la mano con la gestione di spazi diversi rispetto a quelli che abbiamo su Merlino: più ampi per certi versi, più ristretti per altri.

Il bagno come dicevamo non è molto ampio se consideriamo la zona wc (parliamo di 90 cm x 90 cm), ma diventa molto più gestibile separando la zona giorno dalla zona notte.

Certo potrebbe non andarti a genio la cosa dovendo usare il bagno di notte, con qualcuno che dorme nel letto nautico e con cui magari non sei in confidenza…

Ma una soluzione si trova.

Stupenda la musica in ogni angolo del veicolo visto che noi abbiamo la radio accesa quasi ogni minuto del giorno, e davvero comoda la partenza Keyless Start non appena ci prendi la mano.

Lo stile dei mobili deve senza dubbio piacere, perché sicuramente sono un po’ minimal nelle linee, ma a noi la cosa non dispiace affatto.

Anzi, il fatto che il legno sia chiaro fa sembrare gli ambienti ancora più luminosi e spaziosi.

Che dire ancora se non che ci siamo proprio goduti questa esperienza e che ringraziamo di cuore Italia VR per avercelo permesso?

Alla prossima recensione allora, e…alla prossima!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.