Mete Lago Maggiore: quali visitare in un weekend

Mete sul Lago Maggiore: quali scegliere per un weekend all’insegna del relax e del divertimento? Noi ne abbiamo selezionate alcune per te, non tralasciando le più celebri ma anche inserendo qualche suggerimento meno scontato.

Ti ricordiamo che il Lago è balneabile e tocca, oltre al Piemonte, Lombardia e Svizzera.

Iniziamo il nostro tour da Baveno, che dispone di una comoda area sosta per i camper nelle vicinanze dell’imbarcadero. Da qui partiamo per andare alla scoperta delle Isole del Lago Maggiore, abitate per anni dai celebri Borromeo. La famiglia in realtà detiene ancora il possesso di due delle tre isole principali, che per questo vengono indicate col nome di Isole Borromee.

Te le abbiamo già raccontate più nel dettaglio qui, ma riassumiamo velocemente qualcosa.

  • Isola Superiore dei Pescatori: non più appartenente ai Borromeo, è l’isola più piccola ed è abitata tutto l’anno. Come è facile immaginare dal suo nome, è dimora dei pescatori che svolgono la loro attività nelle acque del Lago Maggiore. E’ molto pittoresca, ricca di ristorantini deliziosi (noi ad esempio abbiamo pranzato più che bene al ristorante Belvedere) e di bancarelle e negozietti che vendono per lo più articoli in pelle e vetro.

  • Isola Bella: dominata dal grande Palazzo dei Borromeo, visitabile acquistando in loco oppure online il biglietto. La parte forse più caratteristica del palazzo sono le grotte, con le pareti rivestite di pietre e conghiglie a ricordare il fondo del mare e che ospitano anche una bellissima scultura del Canova. All’esterno i giardini, al cui centro svetta il grande Teatro ricco di statue e di simboli cari ai Borromeo, come ad esempio l’unicorno.

Isola Bella

  • Isola Madre: qui, più che la dimora, colpiscono i meravigliosi giardini. Si tratta infatti di un grande orto botanico ricco di fiori e di varie specie di uccelli che sono liberi di passeggiare tra i turisti: pavoni, fagiani dorati, pappagalli… Uno dei simboli dell’Isola è il grande Cipresso del Kashmir, una pianta rarissima e molto imponente che purtroppo è stata gravemente danneggiata dalla tromba d’aria che colpì la zona nel 2006. Anche per visitare l’Isola Madre è necessario acquistare un biglietto, volendo anche in combinazione con quello per l’Isola Bella.

In termini di turismo, il tour delle Isole Borromee è sicuramente il più gettonato: attira visitatori da ogni parte del mondo, quindi se stai cercando qualcosa di assolutamente imperdibile da vedere visitando il Lago Maggiore…Beh, sicuramente questa è una tappa imprescindibile.

Ti consigliamo, sia per disponibilità di traghetti sia per godere al meglio dell’esperienza, di visitare le Isole in primavera/inizio estate.

Come spostarsi tra le Isole

Ovviamente è necessario viaggiare sfruttando delle imbarcazioni, che potrai prendere anche da altre città oltre a Baveno. La tua scelta potrà dunque ricadere su motoscafi privati, traghetti, aliscafi…

I mezzi di trasporto comunali sono disponibili solo fino al pomeriggio, mentre per spostamenti serali, ad esempio se vorrai concederti una cena presso uno dei ristoranti delle Isole o se deciderai di pernottarvi, dovrai necessariamente usufruire di un motoscafo privato.

Il prezzo dei traghetti varia a seconda delle tratte che desideri percorrere: qui potrai trovare maggiori informazioni su costi e orari.

Un aperitivo vista Lago

Noi troviamo particolarmente rilassante e piacevole concederci, quando trascorriamo un weekend al Lago Maggiore,  un aperitivo: magari uno spritz contornato da stuzzichini vari, in uno dei tanti meravigliosi locali vista Lago. Solitamente scegliamo Cannobio, che ha un lungolago davvero bello ed elegante, ma tu potrai optare per una qualsiasi delle altre perle della zona: paesi stupendi quali Stresa, Intra, Cannero…

Dove dormire

La nostra scelta ricade solitamente sul Camping Riviera di Cannobio, al confine con la Svizzera. Lo scegliamo perché è tranquillo, pulito, molto piacevole perché immerso nel verde. Le piazzole sono di varie metrature e alcune di esse sono vista Lago, a cui si può accedere da una piccola spiaggetta privata.

Camping Riviera Location

Dispone di vari servizi tra cui due ristoranti (uno anche take away) e un piccolo market, ma essendo vicino al centro del paese potrai anche fare spesa presso un vero e proprio supermercato.

Nei periodi in cui il campeggio invece è chiuso, noi solitamente ci rivolgiamo con soddisfazione all’area sosta di Cannobio, a poca distanza proprio dal Camping Riviera. E ricordati che potrai sempre usufruire della già citata area camper di Baveno e di un’altra, piccolina, nelle vicinanze della stazione di Stresa.

2° giorno: Alpyland e tanto altro da vedere in un giorno

Ci spostiamo di nuovo a Baveno, e da qui prendiamo il traghetto che ci porta a Carciano con tappa intermedia all’Isola Bella. Si tratta di un tragitto totale molto breve, dieci minuti di navigazione, ma calcola sicuramente un tempo più lungo per via dello scalo intermedio e per l’attesa della coincidenza.

Arrivati a Carciano prendiamo prima la funivia e poi la seggiovia, e arriviamo in cima al Monte Mottarone. A parte godere della splendida vista del lago Maggiore dall’alto, qui potremo vivere l’esperienza di Alpyland, ovvero del bob su rotaie che scende per un piccolo tratto del Monte. Sembra di essere un po’ sulle montagne russe, ovviamente senza discese ripide o inversioni del tracciato, ma affrontare le curve alla velocità desiderata è davvero molto divertente ed emozionante, anche perché i paesaggi sono favolosi.

I bob sono per due persone e possono essere controllati da te per quanto riguarda la scelta appunto della velocità, ma fai attenzione a mantenere la giusta distanza di sicurezza dal bob che ti precede.

Alpyland, tragitto ed esperienza insieme, ti porteranno via poche ore, quindi avrai ancora buona parte della giornata da occupare.

Ad esempio potresti scegliere di visitare, mentre sei ancora al Mottarone, il giardino botanico Alpinia. Si trova ad Alpino ed è raggiungibile con la funivia per Alpyland, e pensa: ha un’estensione di ben 40000mq!

Oppure, se preferisci un altro giardino più in pianura ma ugualmente fantastico e ricco di fiori e piante stupendi, non puoi non visitare Villa Taranto, una tra le ville più belle del Lago Maggiore. Il percorso tra i giardini però, ti avvisiamo, potrebbe non essere particolarmente agevole per le sedie a rotelle perché a volte in salita…

Villa Taranto

Tuttavia è un luogo davvero magico da visitare in primavera, stagione durante la quale si trasforma in un tripudio di magnolie in fiore, di tulipani colorati, di camelie… Molto rilassante poi concedersi una pausa relax sotto l’ampio gazebo che si trova in prossimità delle fontane e della statua del Pescatore: in mezzo alla natura, con vista sia sul Lago che sulle montagne…Stupendo! In prossimità del gazebo anche i servizi igienici e un distributore automatico di snack, mentre se vorrai mangiare qualcosa di più sostanzioso non ti resta che rivolgerti al bar/ristorante che si trova proprio all’ingresso di Villa Taranto. Insomma, anche questa rientra tra le mete sul Lago Maggiore imprescindibili secondo noi, e conta che ti impegnerà circa un paio d’ore.

Se fiori e piante non sono il tuo genere, potrai visitare la bellissima e turistica città di Stresa, molto ricca e colma di stupendi locali e alberghi mozzafiato. Se sei in vena di fare un po’ di esercizio fisico potrai poi scegliere di visitare l’enorme statua dedicata a San Carlo Borromeo…e scalarla! Il colosso, amichevolmente chiamato il “San Carlone”, è infatti percorribile al suo interno grazie a scale a chiocciola e alla marinara (occhio, sono ripide!) che ti permetteranno di raggiungere la sua sommità…ben 35 metri di salita!

San Carlone

Infine, se ami il trekking e i luoghi un po’ particolari, ti consigliamo di visitare l’Orrido di Sant’Anna, a circa mezz’ora di strada dall’area sosta di Cannobio. Visto che per raggiungere l’Orrido partendo dall’area camper dovrai necessariamente attraversare il fiume Cannobino, ti suggeriamo di farlo nel modo più simpatico possibile, ovvero percorrendo i circa 60 metri del Ponte Ballerino, un’altra attrazione turistica della zona.

Orrido Sant'Anna Cannobio

Mete Lago Maggiore: conclusioni

Ti abbiamo elencato alcune tra le nostre mete preferite sul Lago Maggiore, quelle che ciclicamente visitiamo e riviviamo. Tra le nostre prossime destinazioni ci sarà sicuramente la Rocca di Angera, celebre per ospitare il Museo del Giocattolo più grande d’Europa. E come sai noi siamo bambinoni, quindi è proprio doveroso farci un salto!

Bene, il nostro itinerario anche stavolta si conclude…a presto con il prossimo tour! Alla prossima!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985

Camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.