Italia VR Sponsor Ufficiale del Progetto #siciliaincamper

Noi Allemandich abbiamo la fortuna di conoscere tante persone meravigliose, molte della quali sono un dono del Cielo, da quando abbiamo iniziato la nostra avventura nel mondo dei camper…e Andrea Coatto di Italia VR è senz’altro una di queste.

Italia VR è ora sponsor ufficiale di #siciliaincamper, e non ci vergogniamo ad ammettere che senza Andrea e tutto il suo team il progetto sarebbe naufragato a poche ore dalla partenza.

Ecco quindi come sono andate le cose, perché tu che ci segui meriti di sapere quello che ci succede sia nel bene che nel male.

La Preparazione della Partenza

La nostra partenza per il progetto #siciliaincamper era fissata per le ore 15.00 del 23 giugno. Avremmo infatti dovuto raggiungere il porto di Genova con 3 ore di anticipo per poterci imbarcare sul traghetto GNV che alle 21.30 sarebbe salpato per portarci in Sicilia nel tardo pomeriggio del 24.

Avevamo preparato Merlino con estrema cura, caricando tutto il necessario e riuscendo a sistemare ogni cosa perché fosse in ordine e non ci mancasse nulla.

La Scala dei Turchi in Sicilia
La Scala dei Turchi in Sicilia

Alessandro Signori, noto forse ai camperisti come Alex Camper, come nostro sponsor per il progetto aveva montato su Merlino un nuovo pannello solare, e in più gli avevamo chiesto di sostituire l’antifurto volumetrico e perimetrale andato in tilt quando ci è stata danneggiata la centralina del motore da mani poco accorte.

Perdonaci se su questo ultimo punto non possiamo scendere in ulteriori dettagli al momento.

Insomma, Merlino era prontissimo a partire, e noi più di lui.

Il programma per il 23 mattina era quello di sistemare in camper le ultime cose, fare il pieno di carburante per prepararci al viaggio e poi tornare a casa per una doccia veloce e un pranzo in famiglia.

Avremmo poi ripreso Merlino alle 15.00 e da lì sarebbe iniziata la nostra avventura.

Iniziano i Problemi

Peccato che quando siamo andati a fare benzina il camper abbia cominciato a comportarsi in modo strano.

Stentava a riaccendersi, ma questo disturbo ci era capitato un paio di volte per poi risolversi da solo senza grossi problemi. Anche questo era uno degli strascichi dei danni alla centralina patiti in un primo momento, ma eravamo stati rassicurati sul fatto che non fosse altro che un disturbo passeggero. E in effetti non era più capitato.

Stavolta però, anche una volta in moto, Merlino ha iniziato a spegnersi quando e dove voleva lui.

Il Nostro Merlino
Il nostro camper Merlino

In meno di 1 km di strada per riportarlo dal benzinaio al rimessaggio si è spento 5 volte. All’altezza di una rotonda, poi ancora, e ancora…

E ogni volta faticava a riaccendersi.

Siamo letteralmente andati nel panico, perché ci siamo resi conto che non saremmo stati in grado di partire in sicurezza con Merlino in quelle condizioni.

Un ragguaglio telefonico con l’elettrauto ci ha fatto capire che il nostro progetto, quello a cui tanto tenevamo e sul quale stavamo lavorando da un po’, sarebbe stato destinato a saltare.

Saremmo mancati all’appello proprio noi che l’avevamo ideato in fondo, e non immagini il misto di ansia, rabbia e tristezza che questo pensiero ci ha provocato.

Eravamo davvero distrutti, stanchi ancora una volta di veder andare storto un nostro viaggio a causa di problemi al camper.

Il Salvataggio

E’ a questo punto che entra in gioco Andrea Coatto di Italia VR.

Nel pieno del panico il nostro cervello ha partorito un disperato ed estremo tentativo di salvare il tutto: chiedere ad Andrea se per caso non avesse un camper, qualsiasi camper, da prestarci per il progetto #siciliaincamper.

Già solo l’idea di chiedere un favore simile ci torceva le budella: troppo poco preavviso, una collaborazione lavorativa e una conoscenza personale ancora troppo giovani per poter essere messe in gioco, e una spesa notevole, nel caso, per Italia VR.

Prestarci un camper normalmente disponibile per il noleggio per tutti questi giorni, proprio nel periodo in cui la gente lo richiede maggiormente…Perché mai darci retta?

Eppure Andrea lo ha fatto.

Fabio e il Carado T448
Fabio e il Carado T448 che Italia VR ci ha concesso

E’ bastato alzare il telefono e spiegargli la situazione in modo tra l’altro confuso per ottenere da lui piena disponibilità.

Avremo avuto entro le 14.00 il Carado T448 di cui ti abbiamo già parlato, fresco di riverniciatura…talmente fresco che al nostro arrivo, dopo una corsa allucinante tra elettrauto, casa e Italia VR supportati da Marco, il fratello di Fabio, la vernice doveva ancora asciugarsi.

Nuovi Piani di Battaglia

Il tempo di trasbordare le nostre cose, buttate alla rinfusa dentro sacchi e sacchetti vari per far prima, da un camper all’altro…ed eravamo pronti a partire.

Poche formalità, tantissima sostanza. E una disponibilità e una fiducia che ci hanno davvero sbalorditi.

Abbiamo persino fatto in tempo a mangiare una scatoletta di tonno al volo, un pranzo sicuramente scarno ma che pensavamo già avremmo saltato del tutto.

La Sicilia che ci Aspetta
La Sicilia che ci aspetta: mare stupendo e tanta natura

Purtroppo non siamo riusciti né a farci la doccia prima di partire (ma siamo stati salvati dal bagno in cabina sul traghetto) né a salutare la famiglia: eravamo troppo di corsa.

Certo il nostro viaggio post progetto #siciliaincamper è completamente da rivedere, perché avevamo pianificato tutto per un ritorno a casa il 15 luglio e invece dobbiamo rientrare l’8 (dopo il Carado è prenotato per un noleggio, quindi non possiamo né vogliamo tardare con la consegna…e ci mancherebbe!), ma almeno la parte fondamentale del nostro itinerario è salva.

Sicilia, stiamo arrivando.

Italia VR: Nuovo Sponsor del Progetto

Il tutto grazie a Italia VR, nuovo sponsor ufficiale del progetto senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile.

Carado T448
Il Carado T448 che viaggerà con noi

Preparati dunque, perché porteremo il Carado in posti magnifici, e ti racconteremo ogni istante di questa avventura con il nostro nuovo provvisorio compagno di viaggio…che abbiamo già ribattezzato Sir Galvano in onore della sua fedeltà.

Intanto ancora grazie ad Andrea e a Italia VR (lo sappiamo, l’abbiamo già detto…ma i ringraziamenti non sono mai abbastanza) e…alla prossima!

Riepilogo degli Sponsor e dei Partner del Progetto

Viaggeremo con…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
admin
admin