Google Traduttore: Perché è Fondamentale in Viaggio e Come Usarlo al Meglio

Chiara Mandich

Google Traduttore è sicuramente uno degli strumenti più importanti per chi ama viaggiare.

Perché?

E’ presto detto.

Hai presente i dizionari che utilizzavi a scuola per i compiti di inglese o francese, con la parte “italiano-lingua straniera” e quella “lingua straniera-italiano”?

Ecco, immagina di avere decine di quei vocabolari per molte lingue diverse…tutti all’interno del tuo smartphone.

Una bella comodità, non trovi?

Potrai quindi tradurre frasi in inglese, tedesco e francese, ma anche in creolo haitiano, galiziano, gujarati, telugu e marathi. 

Un centinaio di lingue in totale, alcune delle quali personalmente non sapevamo neanche esistessero.

Sì, ok, tutto molto bello…ma come funziona in sostanza Google Traduttore, e come puoi utilizzarlo al meglio?

Prima di tutto…scaricalo!

Il primo passo da fare è sicuramente quello di installare Google Traduttore sul tuo smartphone.

Di solito questa è una di quelle applicazioni che trovi già sul tuo telefono quando lo acquisti, ma se così non fosse potrai scaricarlo gratuitamente da Play Store o Apple Store.

Una volta scaricato dovrai quindi installarlo, e il tutto ti richiederà davvero pochissimo tempo.

Intendiamoci, puoi anche utilizzare Google Traduttore direttamente sul web sia tramite computer che cellulare, ma averlo installato come app su un telefono è sicuramente l’opzione più comoda per utilizzarlo in viaggio.

Iniziamo a conoscere l’app del Traduttore 

Iniziamo ora ad esplorare la nostra app.

La prima cosa che ti balzerà sicuramente all’occhio sulla schermata è la sezione con la scritta “Tocca per digitare il testo“.

schermata google

In questo riquadro potrai andare a scrivere parole e testi o incollarne uno copiato, e vedrai istantaneamente la traduzione nella parte sottostante.

un saluto

Guardiamo un attimo cosa c’è nella parte alta della sezione appena descritta.

A destra e sinistra troverai le lingue preimpostate, corrispondenti rispettivamente alla lingua nella quale il tuo testo verrà tradotto e a quella del testo originale. Potrai cambiarle dal menù a tendina, oppure invertirle l’una con l’altra utilizzando la doppia freccia al centro della parte alta. 

E se la lingua di partenza ti è sconosciuta? Dovrai semplicemente utilizzare la funzione “Rileva lingua” scegliendola dal menù a tendina di sinistra. Semplice, no?

Il traduttore ti segnalerà anche eventuali sinonimi della parola da te ricercata, per poterne dare la traduzione più corretta possibile.

All’interno della sezione col testo da tradurre e in quella del testo tradotto (che potrai anche copiare ed incollare altrove) troverai anche un piccolo altoparlante: se farai click sopra l’icona potrai ascoltare la pronuncia esatta delle parole digitate.

icona altoparlante

 

E questa è davvero una funzione utilissima: se già non è semplice tradurre lingue scritte che non conosciamo, ancora più complicato è parlarle e farci capire!

Una piccola dritta utile: da questa schermata potrai anche tradurre intere pagine web. Ti basterà infatti copiare e incollare il link della pagina da tradurre nel box e poi fare click sul link “tradotto”. E il gioco è fatto!

link google traduttore

traduzione

La fotocamera

Sempre nel riquadro principale, la vedi quella piccola fotocamera nell’angolo in basso a sinistra?

icona fotocamera

Si tratta di un altro strumento utilissimo di Google Traduttore, che ti permette di tradurre un testo scritto semplicemente inquadrandolo con la fotocamera del tuo smartphone. E questo è particolarmente utile per comprendere menù al ristorante, volantini, cartelli e quant’altro!

fotocamera

Anche qui potrai selezionare la lingua di partenza e quella di destinazione ed eventualmente invertirle, così come già spiegato nel paragrafo precedente, e potrai disporre di tre differenti utilizzi della fotocamera.

Il primo è l'”Istantanea“, che ti fornirà una traduzione simultanea del testo che hai inquadrato con la fotocamera del tuo smartphone. Non sempre proprio perfetta, però…il senso riusciamo a capirlo, dai.

istantanea

La seconda è la funzione “Rileva“, che ti permetterà di rilevare le porzioni di testo nell’immagine da te inquadrata e selezionare solo le parole e le frasi che ti interessa tradurre. Per la traduzione vera e propria sarai riportato alla schermata base del traduttore, da cui potrai anche ascoltare la pronuncia esatta del testo da te selezionato.

rileva 1

rileva 2

L’ultima è la funzione “Importa“, per tradurre testi da te precedentemente fotografati e salvati sul tuo cellulare.

A mano libera

Di fianco al simbolo della fotocamera, sempre nella schermata base di Google Traduttore, trovi l’opzione “A mano libera“.

icona mano libera

Selezionandola potrai tracciare tu stesso col dito o con un pennino touch i caratteri che ti interessa tradurre sullo schermo del tuo smartphone.

mano liberaA cosa serve, ti starai chiedendo?

Beh, per tradurre un simbolo o un ideogramma, caratteri non presenti normalmente sulle nostre tastiere, magari durante un tuo viaggio in Oriente! Potrai passare dal testo scritto a mano libera alla tastiera semplicemente selezionando la modalità che preferisci dal menù a tendina riportato sotto al tastino col simbolo della penna, e ricordati che potrai comunque utilizzare questo strumento anche per riportare intere frasi e non solo singoli caratteri.

 

Conversazione

Una delle funzionalità più brillanti ed utili di Google Traduttore è quella che ti permette di avviare conversazioni con un interlocutore che parla una lingua diversa dalla tua, senza troppi problemi.

conversazione

Seleziona l’icona con i due microfoni dalla schermata base del Traduttore e scegli le lingue in cui deve avvenire la tua conversazione, ad esempio italiano per te e tedesco per il tuo interlocutore.

icona conversazione

E ora inizia a parlare!

Tu parlerai normalmente in italiano, e il traduttore convertirà sia per iscritto che vocalmente quanto da te detto in tedesco. A sua volta il tuo partner ti risponderà in tedesco, e tu potrai ascoltare e leggere la traduzione di quanto da lui detto in italiano.

conversazione 2

Prova, è davvero comodo per avere un dialogo semplice con chiunque! E se avessimo sfruttato anche noi questa funzionalità di Google Traduttore avremmo sicuramente avuto vita più facile quando ci siamo recati presso l’ Intercamping Großbreitenbach la scorsa estate…

Voce

L’ultima funzionalità è la “voce“, caratterizzata dal simbolo di un solo microfono.

icona voce

E’ simile all’opzione “conversazione”, se non per il fatto che qui non potrai avere nessun “botta e risposta” ma potrai solo parlare e ascoltare/leggere quanto da te detto nella sua traduzione selezionata.

voce

Le frasi preferite

Hai notato la stellina che appare vicino al testo delle traduzioni che effettui? Facendo un click su di essa potrai memorizzare quella frase tra le preferite, cioè tra quelle che utilizzi più spesso e che ti è più comodo avere a portata di mano per le tue traduzioni.

preferiti

Ad esempio, se ti trovi spesso a chiedere “Scusi, dov’è il bagno?”, tanto vale avere la frase a disposizione già pronta e ripescabile con un semplice click che doverla tradurre da zero ogni volta!

I dizionari offline

Un problema di utilizzare le app per smartphone o sul web è che spesso richiedono una connessione internet

E sappiamo tutti che non è così semplice disporre di molti GB all’estero, anzi…

Quindi come fare?

Google Traduttore ti aiuta a risolvere anche questa problematica, permettendoti di scaricare l’intero dizionario della lingua che ti servirà durante il tuo viaggio, così da poter utilizzare i servizi di traduzione indipendentemente dall’avere internet o meno.

offline

Certo, per attivare il download internet ti servirà… Ecco perché ti consigliamo di provvedere per tempo da casa, prima di partire per il tuo viaggio. Se sai che dovrai andare in Francia, scarica quello di francese; se devi visitare la Germania, il tedesco…

Oppure scarica e tieni sempre pronti quelli delle lingue più comuni. 

Noi Allemandich, per esempio, abbiamo scaricato inglese, francese e tedesco, giusto perché non si sa mai.

Tradurre messaggi Whatsapp e sms: come fare?

Sai che puoi facilmente tradurre messaggi dai principali servizi di messaggistica utilizzando Google Traduttore?

Vediamo come fare.

Prima di tutto apri la tua app di Google Traduttore, vai sul menù principale (le tre linee orizzontali in alto a sinistra) e seleziona “impostazioni“.

impostazioni

Fai click su “Tocca per tradurre“, e quindi su “attiva” (il cursore deve diventare blu scuro da grigio). Da “lingue preferite” seleziona la tua lingua di partenza e quella in cui pensi di dover più frequentemente tradurre, oppure lascia attiva la funzione “rileva lingua“.

tocca per tradurre

A questo punto vai sul tuo servizio di messaggistica, poniamo ad esempio whatsapp, e seleziona il messaggio da tradurre tenendolo premuto per qualche secondo.

testo inglese

A questo punto seleziona la voce “copia” dal menù (i tre puntini in alto a destra) ed ecco che vedrai lampeggiare il simbolo di Google Traduttore: cliccandoci sopra vedrai la traduzione del messaggio nella lingua da te scelta,e potrai anche selezionare l’altoparlante per sentirlo leggere sia nella lingua di partenza che in quella tradotta.

whatsapp da tradurre

 

whatsapp tradotto

Comodo, vero?

Google Traduttore sul web da computer

Google Traduttore può essere adoperato anche da computer, e avrai le stesse funzionalità dell’app per smartphone…ma con alcune modifiche.

  • Troverai sempre la modalità “voce”, ma non quella conversazione.
  • L’opzione “a mano libera” potrà essere selezionata scegliendola dal menù a tendina con sopra il simbolo della tastiera.
  • Non disporrai della funzione “fotocamera”.

desktop google traduttore

Avrai tuttavia un paio di funzionalità in più, entrambe molto comode.

Innanzitutto potrai tradurre simultaneamente in italiano (o nella lingua che preferisci) un’intera pagina web, semplicemente facendo click sull’icona di Google Traduttore posta a destra nella barra di ricerca del pc.

traduzione pagina web

E poi, altra cosa molto utile, potrai caricare sul Traduttore interi documenti salvati sul tuo computer. I formati accettati sono: .doc, .docx, .odf, .pdf, .ppt, .pptx, .ps, .rtf, .txt, .xls o .xlsx.

documenti google traduttore

Altri traduttori web oltre a quello Google

Anche se è sicuramente il più famoso, quello di Google non è l’unico traduttore disponibile per il web.

Essendo piuttosto curiosi di natura abbiamo testato alcuni dei concorrenti, ma ti diciamo fin da subito che tutti sono più che altro adatti a gestire traduzioni scritte piuttosto brevi.

E soprattutto non avrai la possibilità di caricare tutte le tipologie di file che puoi invece caricare con Google Traduttore.

DeepL e Linguee

DeepL è un traduttore per molte meno lingue rispetto a Google, ma può convertire tuttavia parole, testi e file in .pptx e .docx negli idiomi principali. In particolare può essere utilizzato per traduzioni in inglese, tedesco, francese, russo, polacco, portoghese, olandese e spagnolo. Lavora molto bene, sfruttando la tecnologia delle reti neurali, e cerca di non tradurre solo a livello puramente letterale ma interpretando il senso e l’intenzione di un dato messaggio.

Puoi trovarlo sia in forma gratuita che a pagamento, in abbonamento mensile. In quest’ultimo caso potrai usufruire di funzionalità extra, come la traduzione immediata di un certo numero  di file ogni mese e la totale garanzia di riservatezza dei testi che andrai a caricare. Diciamo che il pacchetto a pagamento è forse più utile per chi deve gestire traduzioni a livello professionale, ecco.     

DeepL                       

Sempre legato al mondo di DeepL è Linguee, un database di dizionari bilingue piuttosto ampio, in grado di funzionare sia online che offline e di offrire anche alcune frasi d’esempio e alcuni audio registrati per implementare la pronuncia.

Linguee

Sia Linguee che DeepL sono disponibili solo per Mac e PC, ma non come app.

Reverso

Reverso  ti aiuterà sicuramente a tradurre testi e a fare esercizio di pronuncia e scrittura, ma non a conversare in tempo reale né a tradurre testi scritti a partire da immagini. Possiede tuttavia una sezione molto utile relativa alla grammatica e alla coniugazione dei verbi, oltre ad una simpatica funzione che ti aiuterà a correggere i tuoi errori a livello di traduzione scritta. Inoltre per ogni traduzione ti fornirà anche delle immagini ad essa collegate, il riferimento su wikipedia e su altre pagine web.

reverso

Reverso è disponibile anche, oltre che nella sua versione web, come app gratuita per iOS e Android.

Cambridge Dictionary

Il Cambridge Dictionary è sicuramente uno strumento molto valido…ma solo se vuoi tradurre da o in inglese!

Avrai accesso via web o via app (per iOS e Android) a svariati dizionari, ad esempio di inglese britannico e di inglese americano, e per i testi da tradurre sappi che essi potranno essere lunghi al massimo 160 caratteri per volta e non potranno superare i 2000 caratteri al giorno.

Molto curata ed utile invece la sezione relativa alla grammatica, con una parte dedicata anche alle parole che tendiamo spesso a confondere tra loro.

cambridge

Collins

Anche il Collins  è un dizionario famoso che offre il servizio di traduzione multilingue negli idiomi principali (non molti in realtà).

Ha una sezione di sinonimi, di definizioni e di grammatica, e anche se non è adatto sicuramente a gestire conversazioni è comunque uno strumento carino se non altro per imparare una nuova lingua. Dispone infatti di simpatici quiz e potrai cimentarti anche nella versione online e in lingua del gioco Scarabeo, o Scrabble.

Per questo lo riteniamo forse più adatto ai ragazzi…ma anche se noi non siamo proprio dei giovincelli ci siamo divertiti molto ad utilizzarlo!

Collins

PONS

PONS è disponibile sia sul web che come app (per iOS e Android), ed in realtà più che un traduttore è una piattaforma di corsi di lingue online. Intendiamoci, la parte del traduttore c’è… molto basilare e che si affida al già citato DeepL e a Bing per funzionare. 

Abbiamo svariati dizionari a disposizione, tra cui quello di latino che risulterà molto utile agli studenti dei liceo classico o scientifico, ma come dicevamo PONS serve più che altro ad imparare una nuova lingua.

Potrai farlo gratuitamente, attraverso il training lessicale, oppure con un abbonamento a pagamento grazie ai video online di Lingorilla registrati da attori madrelingua. Sicuramente un modo stimolante per imparare nuovi idiomi, che strizza un po’ l’occhio ai più datati corsi di lingue della DeAgostini dotati di DVD. Un must anni fa!

pons

WordReference

WordReference non ha un’interfaccia grafica particolarmente stimolante ed è anche essenziale a livello di funzioni. Si appoggia al già citato Collins e dispone di una sezione dedicata alle coniugazioni verbali, niente di più e niente di meno.

Occhio: anche se le lingue disponibili per le traduzioni sono varie, non avrai a disposizione tutte le possibili “coppie”. Un esempio? Non potrai tradurre dall’italiano al francese o viceversa… Un po’ limitante, non trovi?

wordreference

Ad ogni modo esiste anche la versione app per smartphone (iOS e Android).

Traduttore.it

Altro traduttore essenziale nelle sue funzioni è Traduttore.it.

Le lingue a disposizione sono davvero tante e selezionabili dai due menù a tendina, mentre dal menù principale potrai avere accesso anche ad una sezione di sinonimi e ad un dizionario di latino.

I testi da tradurre possono raggiungere i 5000 caratteri e potrai ascoltare la pronuncia del testo da tradurre…ma non di quello tradotto! Tra l’altro a noi la parte audio non funziona, così come il microfono da utilizzare per ottenere la traduzione di un testo vocale…ma potrebbe essere un qualche strano problema legato solo al nostro PC. Se tu lo hai provato, ci fai sapere come ti ci sei trovato?

traduttoreit

Lexicool

Più che un traduttore, Lexicool è un portale di traduttori. Potrai infatti scegliere se far tradurre il tuo testo da Google, da DeepL, da Reverso e da vari altri siti. Ti indica i traduttori specifici per le varie lingue, ti offre dizionari suddivisi per idiomi o per categorie (medicina, marketing, arte, storia, animali…) che a loro volta ti rimandano ad altri elenchi di siti che affrontano l’argomento.

Un po’ criptico quindi, ma adatto ad esigenze molto specifiche e di nicchia. Anche se Lexicool stesso sottolinea che le traduzioni potrebbero essere errate e che è sempre meglio affidarsi a traduttori professionisti…

lexicool

App di traduzioni

Oltre alle traduzioni di testi scritti, come ti abbiamo già detto è utile poter gestire conversazioni in tempo reale con persone che parlano una lingua diversa dalla nostra. E anche a questo proposito abbiamo sperimentato varie app, installandole sui nostri smartphone che funzionano con un sistema Android. 

Ci teniamo a precisare che l’esperienza con le app è molto soggettiva, perché alcune non performano allo stesso modo su telefoni diversi.

Microsoft Traduttore

E’ un po’ l’alter ego di Google Traduttore. Gratuito e in grado di funzionare anche offline una volta scaricati i dizionari di interesse, è molto performante. Dispone anch’esso della funzione “fotocamera”, è in grado di tradurre più di 60 lingue e vanta la presenza di una sezione molto interessante, quella del frasario, accessibile dal simbolo del libro che troverai in basso a destra. Da qui potrai apprendere alcuni dei termini e delle frasi di uso più comune, e potrai quindi imparare a districarti al meglio in varie situazioni. Molto utile e assolutamente promosso, anche se gestisce meno lingue rispetto a Google Traduttore.

microsoft

Puoi trovare la versione per iOS e per Android.

iTranslate

Di questa app abbiamo sentito parlare un gran bene, anche sul blog di Salvatore Aranzulla, ma non abbiamo voluto scaricarla.

Perché?

Presto detto: alcune delle sue funzionalità più interessanti ed utili, come ad esempio le traduzioni offline o quelle offline, sono utilizzabili soltanto passando alla versione a pagamento della app. Sicuramente un viaggiatore seriale come noi potrebbe anche fare l’acquisto, visto che i prezzi non sono certo alti, ma…perché pagare quando possiamo ottenere lo stesso risultato utilizzando app gratuite?

iTranslate

Ad ogni modo la trovi disponibile sia per iOS che per Android.

Traduttore di conversazione NyxCore

Il suo ruolo questa app della NyxCore la svolge egregiamente, anche se non sempre è infallibile. Ma siamo onesti, neanche Google Traduttore lo è.

Per quanto ci riguarda però non ci fa impazzire l’interfaccia grafica, un po’ troppo ricca di icone. Ci sono infatti le bandiere collegate alle lingue in gioco, l’altoparlante per ascoltare la lettura del testo, i microfoni, le tastiere…Il tutto in stile “whatsapp”, che a noi non fa impazzire. De gustibus. Però per funzionare funziona, e dispone anche di un bel numero di lingue. E’ gratuita come app ma ha bisogno di internet per funzionare correttamente, e non per tutti gli idiomi è disponibile la “voce” che rilegge i testi.

NyxCore

Puoi trovarne la versione per  Android.

Altri traduttori

Abbiamo testato nella loro versione app anche i già citati Reverso, WordReference, PONS e Cambridge Dictionary…ma di questi ti abbiamo già parlato più nel dettaglio nella sezione precedente.

Google Traduttore: le nostre conclusioni

Troviamo Google Traduttore sicuramente lo strumento più completo ed affidabile tra tutti quelli che abbiamo testato. Nella traduzione di testi scritti infatti i vari siti si equivalgono, anche se con alcune differenze tra di loro, ma quando si va all’estero il problema principale non è solo quello di capire ciò che si legge…ma soprattutto di capire ciò che ci viene detto e di far capire ciò che noi stessi diciamo!

Ecco perché reputiamo Google Traduttore il top assoluto: nessun altro riesce a gestire ugualmente bene traduzioni di testi e conversazioni in tempo reale in così tante lingue, e anche se non sempre la traduzione è perfetta si riesce comunque a comprenderne più che bene il senso generale.

E anche la funzione “macchina fotografica” è comodissima: quante volte abbiamo dovuto capire cosa dicevano cartelli, regolamenti e menù?

Ovviamente siamo i primi a consigliarti di non affidarti solo e soltanto ai traduttori online per convertire in una lingua che non conosci testi a fini professionali: rischieresti di incorrere in errori anche gravi senza rendertene conto, perché ricorda che spesso un’intelligenza artificiale non riesce a comprendere i sottili giochi dialettici e i modi di dire dell’italiano.

Noi quando dobbiamo tradurre un testo in inglese, lingua che conosciamo comunque piuttosto bene, ne traduciamo per motivi di velocità una prima versione con Google Traduttore, ma poi la rileggiamo sempre e la correggiamo personalmente.

Ciò detto, se sei un viaggiatore e visiti spesso paesi in cui si parla una madrelingua di cui non sei pratico, ti consigliamo sinceramente di utilizzare Google Traduttore e di scaricare qualche dizionario per l’utilizzo offline.

Facci sapere tu come gestisci gli idiomi diversi dal tuo quando sei in viaggio, se utilizzi qualche app e se ce ne puoi consigliare qualcuna: un aiuto in più fa sempre comodo. Alla prossima!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985

Camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.