fbpx

Il Festival dell'Oriente di Torino: 2019

Il Festival dell’Oriente di Torino: ecco a te una piccola guida per godertelo al meglio!

 

Festival dell’Oriente: l’esotico a casa nostra

A Torino il festival è ospitato come ogni volta all’interno del padiglione Oval, e quest’anno il biglietto per la kermesse orientale, del costo di 13 euro, comprende anche l’ingresso ai festival Irlandese e Country e a tutti gli alti festival del pacchetto “Torino incontra il Mondo“…ma di questi ti parleremo in uno dei prossimi articoli.

Esotico a casa nostra

Area stand

La maggior parte dello spazio espositivo è occupato da bancarelle di prodotti in vendita. Potrai trovare frutta essiccata, abbigliamento, mobili, borse, gadget vari, prodotti di bellezza…

Tutto originale? No, affatto.

O meglio, alcune cose sono ispirate all’Oriente ma non hanno mai visto quelle terre straniere neanche col binocolo. Altri oggetti sono importati da paesi lontani e venduti poi in negozi etnici di Torino e provincia, o comunque in Italia…e questo non vuol dire quindi che non siano originali. Poi abbiamo però una buona fetta di oggettistica che con l’Oriente c’entra proprio come i cavoli a merenda. Vogliamo parlare dell’aggeggio per la depilazione indolore, ad esempio? Dobbiamo ammettere però che quest’anno il tutto è risultato più coerente e con meno cadute di stile…ben fatto!

Festival dell'Oriente

Insomma, se si sa guardare bene si può sicuramente trovare qualcosa di carino e sfizioso, che merita di essere acquistato.

Ti consigliamo comunque di fare un giro completo di tutti gli stand prima di lanciarti nelle compere: troverai sicuramente prodotti uguali a prezzi diversi, specie se parliamo di frutta essiccata che già di per sé non costa poco.

Aree tematiche

Oltre alle bancarelle ci sono varie zone dedicate a ricostruzioni di ambienti ed esposizioni.

Iniziamo con una riproduzione dei celebri soldati di terracotta cinesi, per poi addentrarci nel mondo nipponico: qui troveremo un’esposizione di bonsai, il cimitero dei 47 Ronin, una minuscola mostra di kimono e di armature di samurai (giusto un paio) e soprattutto la ricostruzione di un giardino zen.

Giardino Zen

 

Proseguendo arriviamo in Mongolia, con tanto di yurta, e poi troviamo una zona spirituale indiana, con tempio induista e ricostruzione in scala del Taj Mahal. Legata all’India anche la piccola mostra di sari, le stupende vesti femminili tipiche. Impossibile scordarsi del tempio buddhista, anche perché qua e là troverai varie riproduzioni dorate del Dio seduto.

Riproduzione Tempio

Oltre a guardarti intorno potrai anche decidere di partecipare a varie esperienze: potrai scegliere di sottoporti a un massaggio thailandese, farti leggere l’aura, partecipare ad una lezione di yoga sospeso, provare l’esperienza di fumare un narghilè, farti un tatuaggio con l’hennè o ancora degustare un in uno spazio appositamente dedicato.

narghilè

 

Spettacoli e conferenze

Ai lati opposti del padiglione che ospita il Festival dell’Oriente di Torino troverai i due palchi dedicati alle esibizioni folkloristiche di artisti di vario tipo. Tra queste troviamo danze tradizionali, suonatori, sciamani…E poi ancora spettacoli di ikebana, contorsionismo, calligrafia, magia e persino la cerimonia del tè e le tecniche per realizzare un pacco reagalo con il furoshiki. Questo e molto altro troverai ogni giorno in un ciclo continuo, secondo il programma affisso nelle vicinanze dei palchi stessi

Spettacoli oriente

 

Non mancano poi, ovviamente, le esibizioni di arti marziali. Il palco dedicato è più o meno a metà padiglione, vicino al tatami. Karate, Aikido, Kick Boxing, Krav Maga…ce n’è davvero per tutti i gusti.

Sicuramente gli spettacoli sono molto coinvolgenti, e ti consigliamo di fermarti a dare un’occhiata.

Spettacoli oriente

 

Numerose anche le conferenze, che si tengono al piano superiore del padiglione. I temi sono i più disparati, ma toccano per lo più argomenti spirituali o comunque legati all’educazione della mente e dell’anima per ottenere benefici a livello fisico.

Ci sono tuttavia anche convegni di stampo più concreto, come quelli sulla ginnastica facciale e sul tè.

Al piano superiore troverai anche la piccola area dedicata al Festival del Benessere, con lezioni e dimostrazioni a cui, volendo, potrai prender parte anche tu.

Area benessere

 

Ogni conferenza dura circa un’ora, e il programma ti sarà fornito all’ingresso al momento di fare i biglietti.

Negli spazi all’esterno dell’Oval si tiene invece l’Holi Festival, una grande festa apprezzata soprattutto dai più giovani con musica e lancio di polveri colorate.

Un consiglio: evita di vivere l’esperienza con bambini piccoli e animali al tuo seguito. Le polveri non sono tossiche, ma eviteremmo comunque di ingerirle. E si sa, i cani si leccano e i bambini si mettono le mani in bocca come se non ci fosse un domani…Occhio!

Cibi e bevande

Il cibo è legato a filo doppio alla cultura di ogni Paese, quindi anche al Festival dell’Oriente di Torino non poteva mancare un’area destinata alla degustazione di cibi etnici. Al giorno d’oggi in realtà è di moda frequentare locali stranieri, e la maggior parte di noi ha già confidenza con involtini primavera, sushi e kebab…Quindi non stupisce trovare banchetti o piccoli ristorantini anche qui all’Oval.

Mangiare Orientale

 

La cosa che invece lascia interdetti è trovare cannoli e cioccolata dalla Sicilia, crema di pistacchio o birre artigianali assolutamente nostrane. Ottimo tutto, senza dubbio…ma cosa c’entra? Ti rispondiamo noi: niente, così come non c’entrava l’aggeggio per la depilazione.

Ma poco male, rispetto agli anni scorsi il numero di prodotti non tipici è comunque diminuito, e a noi basta fare semplicemente un po’ di attenta selezione. Spesso i gestori delle bancarelle ti faranno assaggiare gratis qualcosa, e ti consigliamo di cogliere l’occasione per capire poi cosa degustare o acquistare in formato normale.

I principali ristoranti che troverai sono quello tibetano, thai, indiano, cinese e da quest’anno un intero settore è dedicato al sushi: potrai anche imparare da veri maestri a prepararlo tu stesso!

Frutta secca

 

Le nostre conclusioni

Visitare il Festival dell’Oriente è consigliato, specie perché in abbinamento con la l’intero blocco dei festival di “Torino incontra il Mondo”. Devi però visitarlo col giusto spirito, senza aspettarti in vendita prodotti solo ed esclusivamente tipici e/o originali. Valuta, valuta sempre, e gira tutti gli stand prima di acquistare qualsiasi cosa.

Dedica sicuramente un po’ di tempo agli spettacoli: ti ritroverai comunque a passare nelle vicinanze dei palchi, quindi tanto vale darci uno sguardo, no? Consulta il programma, e sicuramente troverai qualcosa di curioso e che incontra i tuoi gusti.

Sacerdote tibetano

 

Alcune informazioni utili

I cani sono ammessi se tenuti a guinzaglio, ma valuta bene se portare con te il tuo amico a quattro zampe: c’è parecchia folla, e potrebbe spaventarsi o essere calpestato inavvertitamente.

Sempre per via della folla, presta molta attenzione ai bambini, che potrebbero facilmente perdersi.

Il Festival dell’Oriente di Torino si tiene nei giorni 15, 16 e 17 marzo e 22, 23 e 24 marzo dalle ore 10.30 alle ore 22.30.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale del Festival dell’Oriente.

Festival dell’Oriente: biglietti

Esercito di terracotta

Per il Festival dell’Oriente il costo d’ingresso, come già detto, è di 13euro (festival dell’oriente + festival “Torino incontra il Mondo”), 8 nel caso di riduzioni per bambini dai 5 ai 10 anni. Non è possibile pagare con carte di credito, ma solo con contanti o bancomat.

Numerosi sono i parcheggi, anche perché vengono messi a disposizione della fiera anche alcuni settori del vicino Centro Commerciale 8 Gallery, ma nei giorni di maggior affluenza potrebbe essere comunque complesso trovare posto nelle vicinanze dell’Oval.  I parcheggi sono sia al coperto (inagibili ai camper) che all’aperto.

Calcola una tariffa fiera di 8 euro per 4 ore di parcheggio, 11 euro per soste fino a 24 ore.

Festival dell'Oriente

Dove pernottare col camper e come raggiungere il Festival

Se arriverai a Torino in camper, due sono le possibilità di pernottamento nelle vicinanze dell’Oval:

GrinTo

Urban eco village situato all’uscita della tangenziale. Disponibili campeggio, area sosta per i camper e case mobili, in un contesto molto attento all’ecologia e all’ambiente. Ottimo il ristorante.

Le tariffe per l’area sosta variano dai 24 ai 30 euro a seconda delle dimensioni del tuo camper, e il check in deve avvenire entro le ore 20.00.

Disponibili docce calde gratuite, carico e scarico in piazzola, attacco diretto alla corrente, free wi-fi; nelle immediate vicinanze un distributore di benzina e la fermata del pullman.

GrinTo è aperto tutto l’anno.

Contatti GrinTo:

Corso Trieste 94 – Moncalieri (Torino)

Latit. 45.009976 — Longit.7.671226

45°00’35.9″N 7°40’16.4″E

Tel Campeggio: 392.2088455 – 338.2817794

Tel Ristorante: 392.2088444

Sito web: https://grinto.it

info@grinto.it

ristorante@grinto.it

 

Come arrivare all’Oval:

Ti consigliamo di non usufruire dei mezzi pubblici ma piuttosto di spostarti col tuo mezzo. I parcheggi dell’Oval, come già detto, sono numerosi, e anche se l’esborso economico è piuttosto ingente eviterai di dover cambiare 3 pullman o di avventurarti in passeggiate serali non propriamente brevi.

[siteorigin_widget class=”SiteOrigin_Widget_Image_Widget”]","after_title":"<\/h3>","widget_id":"widget-0-0-29"}}”>[/siteorigin_widget]

Area Sosta Caio Mario

Di fronte al complesso di Fiat Mirafiori, è un’area comoda per raggiungere il centro città (basta prendere la linea di metropolitana leggera 4 che passa proprio lì davanti, in Corso Unione Sovietica, oppure la linea tranviaria 18).

L’area è aperta tutto l’anno e consente una sosta massima di 5 giorni, al costo di 18 euro per camper ed equipaggio di 2 persone.

Operazioni di carico e scarico a pagamento (0,75 euro) e corrente elettrica disponibile al costo di 3 euro per 24h. L’area è pavimentata e sono disponibili wc, docce e un punto ristoro.

Contatti Area sosta:

Corso G. Agnelli,10134 Torino, Italia
Tel.:+39800019152

GPS:

N 45.02940, E 7.63942
N 45°01’46”, E 7°38’22”

Come raggiungere l’Oval:

Cammina per circa 450 metri (6 minuti) fino alla fermata 801 – UNIONE SOVIETICA, quindi prendi il tram 18 in direzione SOFIA. Scendi dopo 4 fermate (circa 6 minuti) alla fermata STAZIONE LINGOTTO, quindi raggiungi a piedi l’Oval.

Costo del biglietto: 1,70 euro a persona

Festival dell'Oriente

Festival dell’Oriente di Torino: contatti utili

Lingotto Fiere – Padiglione Oval

Via Giacomo Mattè Trucco, 70

10126 Torino

Tel: 0585 24 06 60

       333 575 66 21

       338 733 22 18

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.