Un Campeggio a Budapest: Haller Camping Budapest

Eccoti la descrizione del campeggio a Budapest presso cui abbiamo trascorso quattro notti a fine novembre, l’Haller Camping Budapest.

E’ la seconda struttura che abbiamo testato durante il nostro viaggio, dopo il camping di Lubiana e prima dell’area sosta di Vienna, e ancora non eravamo stati al Camping Knaus di Norimberga. Questo giusto per darti un’idea del nostro metro di giudizio quando lo abbiamo visitato e delle nostre impressioni “di pancia”.

Ma iniziamo dalle basi: dove si trova l’Haller Camping Budapest?

 

La Posizione

L’Haller Camping Budapest si trova a poche fermate di metropolitana e/o di pullman rispetto al centro della città, in un quartiere tranquillo sebbene già un po’ periferico.

Ecco, il fatto che sia centrale ma non troppo contribuisce a farti scoprire un lato della città con cui spesso i turisti non entrano in contatto, meno patinato e molto più “vero”. E’ infatti in zone come questa che abita la maggior parte dei cittadini di Budapest, non certo ai piedi del Parlamento, e quindi avrai modo di inquadrare bene l’atmosfera della città. Che, diciamoci la verità, risente davvero tanto del suo passato sovietico…Ma di questo ti parleremo meglio in uno dei prossimi articoli dedicati proprio a Budapest.

Camping Budapest - le colonnine elettriche

Come ti abbiamo detto il campeggio è comodo per la metropolitana M3, linea che in questo periodo è soggetta a lavori di manutenzione e quindi a limitazioni di percorso…ma fortuna vuole che la fermata del camping sia proprio il capolinea provvisorio, quindi non avrai davvero alcun problema.

Nelle vicinanze dell’Haller Camping anche un centro commerciale, diverse farmacie, un’area che spesso ospita concerti di artisti ungheresi (e non solo) molto celebri e, il sabato mattina, un mercatino rionale di generi alimentari.

 

Il Campeggio e la Reception

L’Haller Camping è aperto tutto l’anno, e la sua reception è pronta ad accoglierti H24. Il check out dovrà però avvenire entro le ore 12.00.

Non è semplicissimo trovare il cancello di ingresso perché questo si affaccia su una via interna, ma troverai comunque alcune indicazioni stradali quando arriverai nelle vicinanze della struttura.

Anche in questa occasione abbiamo trovato il campeggio in fase di lavori di ristrutturazione, ma questa come saprai è stata praticamente una costante del nostro viaggio.

Camping Budapest - Il viale di accesso

Stavolta vaste aree erano state recintate per consentire la semina della nuova erba, i bagni erano provvisori ed erano appena state risistemate le colonnine elettriche.

La ragazza alla reception era abbastanza accogliente (non certo la vincitrice del premio Miss Simpatia, ma…) e al nostro arrivo ci ha subito fornito tutte le indicazioni utili al nostro soggiorno e anche una mappa della città di Budapest. Inoltre ci ha fornito un telecomando per entrare ed uscire autonomamente dal campeggio anche a cancello principale chiuso.

Presente nel campeggio un piccolo ristorante tipico e disponibile la connessione Wi-Fi gratuita, un po’ ballerina in realtà.

 

Le Piazzole

Le piazzole all’Haller Camping sono piuttosto numerose, e occupano due zone principali del campeggio.

C’è infatti, alla destra del cancello principale, una grande area con aiuole erbose in grado di ospitare ognuna 4, 6 o 8 camper, tutte con collegamento elettrico a 16 A, illuminazione e anche con fontanella. Presenti anche docce all’aperto.

Sinceramente non abbiamo ben capito come dovrebbero disporsi i camper all’interno di queste “aiuole” per agevolare le manovre di entrata e di uscita, e non lo abbiamo ben capito anche perché noi eravamo ospiti presso l’altra sezione del campeggio e questa era praticamente deserta.

Campeggio a budapest le piazzole

Il bello del periodo invernale, quando si campeggia tra pochi intimi…!

Come ti dicevamo noi siamo stati invece sistemati altrove, nell’area alla sinistra rispetto al cancello di ingresso e alla reception.

A dire il vero la nostra sembrava una sistemazione molto “provvisoria”, le classiche piazzole che vengono assegnate quando altrove è tutto pieno e c’è bisogno di sistemare comunque dei camper in arrivo. Di buono c’era la vicinanza ai bagni e al camper service.

E, proprio di fronte a noi…due Yurte mongole! Hai capito bene, le classiche dimore a “tenda” tipiche della Mongolia presso cui volendo potrai scegliere di soggiornare. Disponibili anche i più classici bungalow.

 

I Bagni

I bagni erano in fase di ristrutturazione e all’interno di prefabbricati, ma erano comunque utilizzabili i wc, le docce ed i lavabi.

Noi personalmente non ne abbiamo usufruito, preferendo sfruttare i servizi igienici del nostro Merlino causa freddo e pioggia pressoché costante.

Non utilizzabili i lavandini posti all’esterno del complesso dei bagni e adibiti a lavaggio dei piatti, ma tutte funzionanti le lavatrici e le asciugatrici a gettone del reparto lavanderia.

 

Il Camper Service

Il camper service è molto essenziale e anche un po’ scomodo ad essere sinceri, soprattutto al momento dello scarico delle acque grigie. Troverai infatti un tombino a ghigliottina da aprire e chiudere manualmente e da centrare perfettamente per evitare danni: l’inclinazione del pavimento del camper service è infatti sbagliata, e se non indovini l’esatta posizione del tombino di scarico rischi di allagare la zona “posteriore” di questo campeggio a Budapest.

Campeggio a Budapest - Il camper service

Funzionanti però il wc chimico posto in esterna e la fontanella dell’acqua potabile, cosa non scontata visto il periodo freddo.

 

Il Ristorante

Il piccolo ristorante dall’aria un po’ dimessa a dire il vero ci ha molto incuriositi, al punto da farci desiderare ardentemente di provarlo. Non so, un locale così semplice e “povero” ci sembrava l’ideale per gustare piatti tradizionali della cucina ungherese, come ad esempio il gulasch

E così abbiamo fatto.

Piccola nota dolente: anche se il ristorante dovrebbe essere aperto dalle 12.00 alle 22.00, la sera che avevamo deciso di cenare lì lo abbiamo trovato chiuso anticipatamente. Ogni medaglia ha infatti il suo fronte ma anche il suo rovescio, e questo è il contro di essere così pochi ospiti nel campeggio.

Campeggio a Budapest - Il ristorante

La sera seguente abbiamo invece avuto fortuna e abbiamo potuto assaggiare il nostro gulasch: caldo e corposo, davvero buono! Lo abbiamo accompagnato con una birra tipica ungherese e con un dolce particolare e molto ricco, il Somlói Galuska: un tripudio di Pan di Spagna, cioccolata, crema alla vaniglia e panna montata.  Uno di quei dolci che rischiano di mandarti al Creatore, ma talmente buono…!

E indovina quanto abbiamo speso per due gulasch, due birre e due dolci?

16€ in due

Una cifra ridicola, vero? Che potrai pagare sia in euro con carta di credito, sia in valuta locale.

Anche a pranzo gli ospiti di questo campeggio a Budapest spendono pochissimo: due portate a 7€.

E nella bella stagione potrai anche sfruttare il dehor esterno, ovviamente quasi deserto durante la nostra permanenza presso l’Haller Camping.

 

Il Centro Culturale

Mentre eravamo in campeggio abbiamo notato un gran traffico di persone esterne al camping che andavano e venivano, soprattutto nei pressi del ristorante…e non riuscivamo a capire chi fosse tutta questa gente e cosa facesse. 

Solo dopo abbiamo scoperto che l’Haller Camping comprende nel suo perimetro anche un Centro Culturale aperto al pubblico, ed ecco quindi che qui, in un paio di saloni, vengono organizzati quotidianamente spettacoli teatrali, serate danzanti e molte altre attività di gruppo.

 

I Prezzi

Quanto ci è costato soggiornare all’Haller Camping di Budapest?

Circa 25€ a notte, per un totale di 75€. Perché non 100€, visto che di notti qui ne abbiamo trascorse quattro?

E’ presto detto: ogni tre notti potrai goderne una gratis. Non male, vero?

Ecco, questo è quello che riteniamo un prezzo più che onesto tenendo conto che ci trovavamo in bassa stagione e con non tutti i servizi del campeggio perfettamente agibili e/o funzionanti. Certo, l’Ungheria è sicuramente molto meno cara della Germania o dell’Austria…ma potremmo dire che la virtù sta nel mezzo, no?

Camping a Budapest - le yurta

Unico “problema”, se così vogliamo definirlo.

Noi ti abbiamo riportati i prezzi in euro per il pagamento del campeggio, ma sappi che a differenza dei pasti potrai saldare il tuo conto alla reception solo pagando in contanti e in valuta locale, quindi in fiorini ungheresi.

Un consiglio: per evitare di pagare commissioni altissime per il cambio, recati direttamente in una banca e utilizza un ATM e NON le macchinette cambia valute che troverai sparse in giro per la città.

 

In Campeggio a Budapest: le Nostre Conclusioni

Che dire di questo campeggio a Budapest?

Noi ci siamo trovati bene, pur non essendo l’Haller Camping una struttura di lusso. E sicuramente in questa stagione rende ancora meno, con i vari lavori in corso e le giornate grigie che aggiungono malinconia all’atmosfera già un po’ “sovietica” del posto.

Ma abbiamo anche speso poco, e con 25€ a notte abbiamo goduto di un camper service funzionante, di un campeggio tranquillo con un buon ristorante tipico sebbene dall’aria dimessa e della comodità dei mezzi pubblici per raggiungere il centro città.

Quindi di certo non possiamo lamentarci, e se non sei di grandi pretese non possiamo che consigliarti questo campeggio a Budapest. Poi chissà, magari in primavera/estate cambierà faccia diventando un gioiellino…! 

Da Budapest e dall’Haller Camping per ora è tutto, caro amico campeggiatore. Alla prossima!

 

Haller Camping Budapest

H-1097 Budapest, Óbester utca 2.

Coordinate GPS: 47.4758171 | 19.0806936,17

Sito web: https://hallercamping.hu/

 

Condividi su:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn