fbpx
Chiara Mandich

In Bahrain sta per aprire il parco subacqueo più grande del mondo, la cui inaugurazione è attesa per l’estate 2019.

Con un’estensione di ben 25 acri e uno sviluppo interamente sotto il livello del mare, il parco ospiterà il più grande aeroplano sommerso del mondo. Ma non è tutto: ci saranno anche una barriera corallina artificiale, la replica sommersa della casa di un mercante di perle e una serie di sculture col ruolo di fungere da riparo sicuro per lo sviluppo dei coralli e degli animali marini.

L’obiettivo? Ovviamente quello di attrarre in Bahrain appassionati di immersioni di tutto il mondo, ma non manca anche un intento più nobile: aiutare i ricercatori ad ottenere dati utili sulla biologia e l’ecosistema marino del Paese.

Il Bahrain accoglie infatti 30 isole nel Golfo Persico, ed è diventato negli anni una delle mete preferite dai turisti occidentali. La zona è tranquilla, e il Paese è accogliente.

Non si può parlare di turismo di massa al momento, ma la tendenza è in crescita. Di anno in anno nuovi turisti scelgono il Bahrain come meta delle proprie vacanze, attratti dall’antica storia del Paese ma anche dalle strabilianti opere architettoniche religiose e dai numerosi musei.

A tutto questo ora va ad aggiungersi l’apertura del parco subacqueo, fortemente voluta dal Presidente del Concilio Supremo per l’Ambiente Sheikh Abdullah bin Hamad Al Khalifa, in collaborazione con l’Autorità per il Turismo e le Mostre in Bahrain.

Altri progetti in corso

Gli Emirati Arabi Uniti non sono nuovi alle opere spesso immense e stravaganti:  in creazione infatti il più grande giardino di coralli al mondo lungo la costa di Fujairah. Un altro progetto riguarda invece la realizzazione di un parco divertimenti esclusivo per donne, l’AlHokair Time AlAzizyah di Al-Khobar, dotato di piste da sci e tutta una serie d’attrattive riservate a ragazze d’ogni età.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.